6 Luglio Lug 2015 1554 06 luglio 2015

Notte insonne? Ecco i rimedi

Se il caldo torrido vi impedisce di riposare bene, al mattino il risveglio può essere drammatico. Ma esistono dei piccoli trucchi per affrontare al meglio la giornata. Ve ne riveliamo cinque.

  • ...
ThinkstockPhotos-477075987

Ci sono alcune notti in cui non basta nemmeno l'aria condizionata. Il caldo è eccessivo, l'afa insopportabile: dormire è impossibile. E così, al mattino, dopo una notte insonne, la giornata si preannuncia tutt'altro che rosea. La stanchezza ci perseguiterà per tutto il giorno e saremo facilmente irritabili. Per non parlare degli impegni che aspettano chi ha una famiglia da seguire, specie se i figli non sono ancora autosufficienti. E allora, come rimediare a una notte passata in bianco?

QUATTRO SALTI
Innanzitutto, ci vuole una scossa per levarsi di dosso quel torpore malsano che ci avviluppa. Niente di meglio, dunque, di un po' di esercizio fisico per rimettere in moto l'organismo. E anche se all'inizio il vostro corpo sembrerà rifiutarsi in tutti i modi, dopo pochi minuti sarete pervasi da una sensazione di benessere che vi aiuterà anche a schiarire la mente.

MANGIA CHE TI PASSA
È il momento di immagazzinare energie, e una notte insonne è la scusa giusta per lasciarsi andare piaceri del palato. Una colazione ricca, abbondante e golosa non solo fornirà all'organismo il carburante necessario, ma sarà un toccasana anche dal punto di vista del morale.

VIA IL SUDORE VIA IL DOLORE
Prima di uscire di casa, è bene levarsi di dosso quel velo di sudore appicicaticcio che non ci ha fatto chiudere occhio. Ma niente bagno caldo, quello al massimo va bene prima di andare a dormire. La mattina è riservata a una doccia rinvigorente, magari accompagnata da un po' di buona musica per darsi la carica. Cantare è ammesso, a patto di non irritare il vicinato con stonature eccessive.

SVENIMENTO NON MI AVRAI
Se il sole che picchia e il sonno arretrato rischiano di farvi crollare al suolo con uno svenimento, meglio portarsi dietro delle essenze pungenti che ci aiutano a riprendere i sensi. Particolarmente indicate sono il basilico, la menta, il limone e l'origano.

AUTO A CASA
Se il tragitto casa-lavoro prevede lunghe code, semafori e una serie di automobilisti maleducati da affrontare lungo il cammino, meglio lasciare l'auto chiusa nel garage e, se possibile, farsi una bella camminata. Altrimenti, esistono sempre i mezzi pubblici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso