L'idea 19 Marzo Mar 2015 1629 19 marzo 2015

Mestruata e coccolata

In Gran Bretagna impazza la Pink Parcel, un box con i prodotti per allietare 'quei giorni'.

  • ...
evid

Gli oggetti che compongono il Pink Parcel, il kit destinato alle donne durante il ciclo.

Assorbenti, creme per il corpo, salviettine profumate e qualche bustina di thè. Sono questi gli elementi principali che compongono il Pink Parcel, il pacchetto rosa destinato a rendere meno grigi e difficili 'quei giorni'. La nuova moda, lanciata dall'omonima società, impazza in Gran Bretagna. Quasi per dimostrare che in un Paese dove il marketing e il commercio sono da sempre in primo piano, anche il ciclo mestruale sembra diventato un affare.

CON UNA BUSTINA DI TÈ PASSA TUTTO
Il sistema è semplice. Una donna si iscrive via Internet al servizio e per la modica cifra di 9,99 sterline, circa 14 euro, e riceve ogni mese, giusto qualche giorno prima che le arrivi il ciclo, un pacco postale che è pieno di ciò che le occorre. All’interno ci sono ovviamente gli assorbenti, che ha scelto tra una serie di marchi, e poi alcune creme di bellezza per coccolarsi, salviette per sentirsi più comoda e fresca e una serie di bustine di cioccolata o soprattutto di tè, perché – come sostengono nel Regno Unito – con una tazza di tè passa tutto.

CARAMELLE GOMMOSE PER LE PIÙ GIOVANI
I promotori del marchio, che per invogliare le clienti hanno pensato anche a un’offerta lancio a sole 5,95 sterline, hanno creato anche un Pink Parcel destinato alle ragazzine, che si chiama ovviamente Teen Parcel e che al posto del thé una scelta di caramelle gommose.

FEMMINISTE SUL PIEDE DI GUERRA
L’idea di base è curiosa, ma ha subito sollevato perplessità in Gran Bretagna. Anche sul Guardian, un’editorialista ha segnalato come sia difficile da accettare l’idea che il ciclo mestruale, una cosa naturale, debba essere considerato come un momento spiacevole per cui occorre consolarsi. Per le femministe, poi, l’idea che si commercializzi anche una questione come questa risulta assolutamente inaccettabile. E poco conta che la società abbia deciso di destinare parte dei guadagni per progetti che mirano ad aiutare donne e ragazze in Kenia sia attraverso la loro formazione culturale e scolastica sia fornendo materiali per la loro igiene e salute.

SE IL GIORNO CAMBIA ANCHE LA SPEDIZIONE SI ADEGUA
Quanto alle consumatrici, i commenti sono stati positivi, specie tra le ragazze più giovani che si sbizzarriscono su blog e videoblog. Alla vigilia dell’inizio del ciclo, ricevere a casa un pacchetto che ti 'coccola' può essere gratificante. In fondo non si deve fare tanta fatica. Basta compilare un modulo, segnalare la data presunta del prossimo ciclo, indicare un acconto bancario e il gioco è fatto. Senza rischi e problemi, visto che sul sito di Pink Parcel precisano che se per caso il giorno di inizio cambia, basta mandare una mail e la spedizione verrà anticipata o posticipata. Nulla, quindi, è lasciato al caso né all’inventiva individuale. Anche affrontare il ciclo mestruale diventa una questione di organizzazione. Con pacchetto completo e generi di consolazione. Come piace agli inglesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso