Post vacanze 2 Settembre Set 2014 1655 02 settembre 2014

6 rimedi anti sindrome da rientro

Ne soffre un italiano su due. Fitoterapia, oli essenziali e fiori di bach possono aiutare ad affrontarla.

  • ...
75904187

Malessere generale, stanchezza, mal di testa sono alcuni dei sintomi della sindrome da rientro.

Getty Images - (c) Thomas Northcut

Si chiama sindrome da rientro e spesso colpisce chi è rientrato da poco in ufficio lasciandosi le vacanze alle spalle. E non sono pochi: ne soffre un italiano su due al rientro in città.
A dirlo è uno studio di In a Bottle (www.inabottle.it), condotto con metodologia WOA (Web Opinion Analisys) raccogliendo le opinioni di circa 1.100 italiani, uomini e donne, attraverso un monitoraggio online sui principali social network, forum e community digitali per raccogliere ansie e paure sul ritorno in città.
Mal di testa, stanchezza, senso di stordimento e agitazione, tachicardia, nervosismo, sonno disturbato, calo dell’attenzione, debolezza, irritabilità, malinconia, abulia, ritiro interiore, apatia; questi possono essere alcuni dei sintomi, spesso non facili da affrontare e da combattere.
Una mano possono però darla alcuni rimedi naturali che aiutano a prolungare il benessere dell'estate e mantenere uno stile di vita più rilassato, senza rischiare di cadere subito nella rete dello stress. Quali sono? Eccoli.

GINSENG PER RAFFORZARE LA MEMORIA
In natura esistono piante cosiddette adattogene, che migliorano la resistenza fisica, la capacità di recupero, le difese immunitarie e riducono lo stress favorendo un migliore rendimento fisico e mentale. Tra queste c'è per esempio il ginseng, utile per rafforzare la memoria e l'attenzione, oltre a favorire l'umore e il sonno, regolando anche la pressione.
ELEUTEROCOCCO PER BATTERE LO STRESS
Poi c'è l'eleuterococco (noto anche come ginseng siberiano), ottimo in caso di stress, che agisce sul sistema immunitario e aumenta la resistenza alle infezioni virali (herpes labiale, herpes zoster o fuoco di Sant'Antonio, influenza).
Un'altra pianta 'magica' è la schisandra, da utilizzare in caso di spossatezza, stress e problemi al fegato.
WITHANIA E LA STANCHEZZA SE NE VA
La withania è invece un'erba utile nel caso di stanchezza accompagnata da ansia, irritabilità, insonnia ed è soprattutto adatta se si tende a dimagrire per lo stress.
Infine l'astragalus è consigliato per rinforzare il sistema immunitario e per combattere i mali di stagione come raffreddori, bronchiti e debolezza con sudorazioni abbondanti.
OLIO ESSENZIALE DI BASILICO CONTRO L'ANSIA
Anche i distillati ricavati dalle piante rappresentano utili rimedi naturali. Quello di basilico può essere utilizzato per diversi disturbi come ansia, depressione, stanchezza mentale o stress. Inoltre stimola il pensiero logico-razionale e migliora la memoria ed è quindi utile nella fase di preparazione di esami o concorsi.
OLIO ESSENZIALE DI LIMONE PER UN PIENO DI ENERGIA
Il limone, invece, stimola la concentrazione, rende più attivi ed energici, favorendo l'ottimismo.
Un equilibrante emozionale è il bergamotto, capace di infondere fiducia in se stessi, con una sensazione di benessere scaccia-ansia.
FIORI DI BACH PER  AFFRONTARE IL CAMBIAMENTO
I fiori di Bach sono preparati naturali che riuniscono le proprietà di più piante insieme. Tra questi c'è il walnut, che aiuta a dare forza nei momenti di insicurezza o cambiamento.
Anche il gentian è utile in momenti di scoraggiamento, o quando si è tristi perché si sente la mancanza di qualcosa. Per chi vive un momento di apatia, senza entusiasmo per la vita, il wild rose e il gorse sono altri due rimedi ideali.
Il cosiddetto impatiens placa la sensazione di fretta, appunto di impazienza, preoccupazione di non avere il tempo per fare tutto ed elimina le tensioni muscolari.
A chi tende a reimpostare l'anno come quelli precedenti, senza imparare dagli errori passati, è consigliato il chestnut bud, mentre per chi sente spossatezza interiore e fatica mentale, la soluzione energizzante è rappresentata dall'hornbeam.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso