Prova costume 9 Luglio Lug 2014 1505 09 luglio 2014

Stop ai complessi

Fitness su misura, trattamenti last minute e un pizzico di psicologia. La strategia più efficace per spogliarsi con disinvoltura in spiaggia.

  • ...
200285901-001

Secondo un sondaggio di Guam il 90% delle donne al mare si spoglia con imbarazzo.

Getty Images - (c) Digital Vision

Sdraiarsi sulla sabbia, passeggiare lungo la battigia, correre tra le onde. In una tipica giornata sulla spiaggia, le azioni più scontate possono suscitare emozioni forti. Il corpo è nudo ed esposto a sensazioni, sguardi, situazioni che, senza il filtro dei vestiti, acquistano un sapore di avventura.
Viverla con naturalezza, però, non sembra così facile: secondo un sondaggio condotto dal centro Guam, al mare, il 90% delle donne si spoglia con qualche imbarazzo. «Un disagio associato al timore del giudizio altrui e agli inevitabili confronti oppure determinato da un’attenzione esagerata per l’immagine corporea, che porta a ingigantirne i difetti», afferma Giacomo Ajmone, neurologo e psicoterapeuta.
L'IMPORTANZA DI VEDERE  POSITIVO
Quando ci valutiamo nude allo specchio portiamo avanti un dialogo intimo che riflette esperienze e vissuti emotivi. È il private body talk analizzato dallo psicologo americano Thomas Cash, il cui scopo è controbattere alla tendenza ipercritica creando una nuova voce interiore comprensiva e benevola. Una mossa facile per incoraggiarla? Offrirsi un trattamento beauty i cui risultati si possono apprezzare in tempo reale o, al massimo, nell’arco di pochi giorni.
STRATEGIA DEL MOVIMENTO
Per superare in souplesse la prova bikini non va sottovalutata l’attività fisica attraverso la quale si può stabilire un contatto gratificante con il proprio corpo. Il segreto é focalizzarsi sul piacere di muoversi, per esempio danzando o semplicemente camminando di buon passo. Poi, per bruciare calorie e acquisire elasticità, non mancano discipline ad hoc, come lo Zumba, un mix di esercizi aerobici e balli latino-americani o afro-caraibici che, oltre a tonificare i muscoli di fianchi, addome e glutei, rendono le movenze più femminili e sensuali.
COSTUME EFFETTO SIRENA
Per neutralizzare il disagio del debutto in spiaggia, si può ricorrere anche a qualche piccolo accorgimento. Per esempio, niente vieta di scoprirsi gradualmente (con la scusa del timore di scottature) o di tenere sempre a portata di mano un piccolo pareo (ufficialmente serve per evitare che gli spruzzi bagnino gli slip durante le passeggiate sulla battigia, certo non per nascondere i glutei cellulitici). La scelta del costume, poi, è fondamentale. Se la silhouette è un po’ appesantita, per renderla più armoniosa, basta indossare quelli modellanti, dotati di insospettabili rinforzi in punti strategici, meglio ancora se bicolori (più scuri dove è necessario snellire). Se le gambe non sono chilometriche, invece, perfetti gli slip scosciati; mentre il classico bikini con reggiseno push-up è l’ideale per rimpolpare il décolleté.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso