Fitness 26 Giugno Giu 2014 0900 26 giugno 2014

Allenati senza gravità

Si chiama Gravity Training System, l'ideale per chi non ama sollevare pesi o ha problemi a farlo.

  • ...
original-1

Con il Gravity training system si sfrutta la gravità e la resistenza da contrapporle some strumento allenante.

Ricordate la leggerezza con cui Sandra Bullock fluttuava in assenza di gravità nel film Gravity? È un buon esempio per rendersi conto di come ogni giorno questa forza agisca in modo costante sul nostro corpo tenendoci ancorati al suolo. Ma come sarebbe allenarsi in assenza di gravità? L'ideale per chi non ama allenarsi sollevando pesi o ha problemi a farlo, ecco quindi l’idea di sfruttare la gravità e la resistenza da contrapporle come strumento allenante.
Fantascienza? Mica tanto.
Nato all’inizio del 2000 a San Diego, in California, il Gravity Training System (GTS) è un metodo di allenamento che utilizza un attrezzo a sospensione per potenziare tutti i distretti muscolari.
COME FUNZIONA
L’attrezzo in questione è una panca scorrevole, chiamata glide board, che può assumere diverse inclinazioni. Accoppiata a  essa, una torre di sostegno collegata con cavi e pulegge.
Facendo leva su maniglie e cavigliere collegate ai cavi, gli arti esercitano una  trazione che fa scorrere il glide board. L’allenamento sfrutta quindi il carico naturale del corpo e la maggiore pressione gravitazionale sviluppata in base alle diverse inclinazioni del piano di lavoro.
Nessun sovraccarico dunque, ma molta libertà di movimento. Per esempio, gli arti inferiori possono essere allenati anche eseguendo tutta la varietà conosciuta di  esercizi a corpo libero compresi i balzi. Una attività di fitness dolce per teresi in forma senza, in apparenza, faticare troppo. E le palestre in Italia con questo tipo di macchinari sono diverse. Basta fare un ricerca sul web.

I VANTAGGI RISPETTO A UN ALLENAMENTO TRADIZIONALE

Questo tipo di allenamento rispetto a uno tradizionale offre diversi vantaggi. Innanzitutto la possibilità di usare il proprio peso corporeo come unico strumento di forza, senza carichi aggiuntivi ai danni della colonna vertebrale. Anzi, permette di esercitarsi per decomprimere le vertebre ed alleviare i fastidi alla spina dorsale.
Proprio per questo può essere impiegato nella riabilitazione post infortunio con interventi specifici sulle diverse zone del corpo.
Inoltre l’allenamento è completo: la forza di gravità ed il peso corporeo sono infatti sufficienti a lavorare su tutte le aree da angolazioni diverse, eseguendo un training di alto livello.
Ma è anche vario: consente di esercitarsi sfruttando circa 150 posizioni diverse. Questa varietà è garanzia di motivazione, gli allenamenti possono protrarsi sempre diversi per un tempo praticamente illimitato.
IDEALE PER DIMAGRIRE E TONIFICARE
Sia che si miri alla tonificazione muscolare o al dimagrimento, il GTS porta a risultati rapidi, soprattutto se abbinato a una adeguata attività aerobica. In ogni caso, migliora la forza, la flessibilità, la mobilità articolare, l’equilibrio e la coordinazione. In più si adatta a tutti gli individui, di tutte le età e a esigenze diverse.
COME CI SI ALLENA
Al GTS sono associati tre programmi di lavoro ben distinti.

- Il Gravity System Group è un allenamento di gruppo (8/10 persone) ad alta efficienza, che riesce a esercitare tutto il corpo con un impegno di tempo ridotto.

- Il Gravity System Personal è un evoluzione del metodo di gruppo con lezioni studiate sul singolo individuo per chi ha la necessità di raggiungere dei risultati specifici.

- Il Gravity System Pilates è invece una evoluzione del Pilates, col vantaggio che la forza di gravità esalta i risultati in termini di controllo, coordinazione, allungamento assiale, lavoro della cintura addominale.

- Il Gravity System Post-Rehab utilizza i protocolli riabilitativi con interventi su zone specifiche per curare e prevenire infortuni su aree del corpo di alto interesse come schiena, ginocchio, gomito, anca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso