Consigli 7 Maggio Mag 2014 1817 07 maggio 2014

Viso pulito, in 5 mosse

Detergente, tonico o gommage? Ogni pelle ha le sue esigenze. E a volte il prodotto migliore è fai da te.

  • ...

Una pelle morbida e luminosa è il risultato di cure  scrupolose, a partire da una corretta pulizia quotidiana. «Si tratta di un’operazione di fondamentale importanza», conferma Antonino Di Pietro, presidente fondatore dell’associazione di dermatologia plastica Isplad. «Anzitutto, per eliminare i residui di trucco, che favoriscono la comparsa di brufoli e punti neri. Poi, per rimuovere dalla superficie cutanea le sostanze inquinanti presenti nell’aria, che non solo scatenano la produzione dei radicali liberi, tra i principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo, ma sembra che influiscano negativamente anche sulla microcircolazione, impedendo alla pelle di ricevere ossigeno in quantità sufficiente». Un’accurata detersione, quindi, deve diventare un gesto abituale, da ripetere mattina e sera. Ma quale prodotto scegliere? Dipende dai gusti e dalle esigenze individuali.

LATTE E TONICO, SEMPRE IN COPPIA
Particolarmente adatta alle pelli aride e sensibili, la pulizia con latte e tonico permette di rimuovere trucco e impurità senza alterare il pH cutaneo. Il detergente va massaggiato per almeno un minuto, in modo che possa inglobare particelle inquinanti e pigmenti, poi rimosso con una spugnetta umida. La lozione, invece, deve essere applicata con un batuffolo di cotone, picchiettandola su viso e collo.
SPUME FRESCHE E LEGGERE
Chi ama sentire sulla pelle la morbidezza della schiuma e non vuole rinunciare a un abbondante risciacquo deve puntare sulle spume detergenti. Fino a qualche anno fa riservate alle epidermidi grasse, oggi contengono tensioattivi ultradolci e sostanze funzionali differenziate che le rendono adatte a ogni tipo di pelle. Con le spume, il tonico è un optional.
ACQUE DELICATE E SALVIETTINE SPRINT
Le salviettine detergenti e le acque micellari (il nome deriva da particolari molecole, dette micelle, che attraggono i residui di trucco) sicuramente vincono in praticità. Ideali per la pulizia mattutina o in viaggio, quando il viso ha bisogno solo di essere rinfrescato, si possono usare anche alla sera ma, in questo caso, servono almeno due o tre salviettine o altrettanti batuffoli di cotone imbevuti di acqua micellare, specialmente se il make up comprende il fondotinta.
GOMMAGE SÌ, MA DELICATO
Per eliminare cellule morte e piccoli depositi di sebo, non basta una normale pulizia, occorre un’azione più profonda, anche se ugualmente delicata. A questo scopo, sono stati creati detergenti specifici, da usare due o tre volte alla settimana. Molto simili ai gommage, come questi contengono particelle esfolianti, ma dalla consistenza ancora più morbida e di dimensioni inferiori.
ALTERNATIVE FAI-DA-TE
Siete rimaste senza il vostro abituale detergente? Niente paura, potrete trovare eccellenti sostituti nel frigorifero. Se la pelle è normale o secca, tagliate un pezzettino di burro e passatelo ripetutamente sul viso fino a quando si è sciolto, inglobando trucco e impurità, poi eliminate il tutto con un kleenex o una spugnetta umida. Se l’epidermide è grassa, massaggiate il viso con un cucchiaio di yogurt o frizionatelo con un dischetto di cotone imbevuto di latte, poi sciacquate con acqua tiepida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso