Risparmiosa 18 Aprile Apr 2014 1232 18 aprile 2014

Kate le scarpe feticcio

La moglie di Will ha la fissa delle zeppe in corda. Tanto da indossare sempre le stesse in più occasioni.

  • ...
SGP Reference: ShootID=2711475 EventID=89830 Date=17/04/14

Kate Middleton. Nel suo viaggio in Nuova Zelanda indossa le zeppe con un abito firmato Diane von Furstenberg.

Goff Photos/SGP - Copyright Goff Photos/SGP 2014

Essere un membro della famiglia reale inglese non dev’essere per nulla facile. Seguita e fotografata ogni giorno, la Duchessa di Cambridge, all’anagrafe Kate Middleton, non ha proprio tregua. La stampa britannica ora se l’è presa pure con le sue scarpe. A dirla tutta anche Kate c’ha messo del suo, visto che nel viaggio in Australia con il Principe Williams si è presentata sull’irto e roccioso promontorio di Narrow Neck Lookout su un burrone da vertigini con delle zeppe in corda, altrettanto vertiginose.
SCARPE LOW COST
Non sono però delle scarpe qualunque, ma delle zeppe del brand londinese L.K. Bennett, alle quali sembra che Kate sia particolarmente affezionata.
I reali inglesi, infatti, invece di gioire per il prezzo delle scarpe, 170 sterline (circa 200 euro), hanno fatto le pulci alla duchessa, che effettivamente dal giorno dopo il matrimonio ha indossato le stesse scarpe decine di volte e nelle occasioni più disparate e con look più diversi.
ZEPPE PER OGNI OCCASIONE
Nel 2012, per esempio, le ha abbinate a un vestitino bianco candido per piantare un albero oppure a jeans attillati e blazer per premiare degli atleti inglesi nella palestra di una scuola. L’autunno scorso, poi, è addirittura scesa in campo, rigorosamente con le sue zeppe ai piedi, per giocare a pallavolo, dimostrandosi per altro un’impeccabile giocatrice.
Nel suo fotografatissimo viaggio di nozze non se n’è separata quasi mai, dall’incontro con le popolazioni locali, alle passeggiate romantiche sulla sabbia.
Saranno sicuramente comodissime e lei le sa portare con maestria, ma attenzione Kate, che prima o poi non ti si sloghi una caviglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso