Beneficenza 28 Marzo Mar 2014 1650 28 marzo 2014

Sotheby's per Adisco

Proposti 80 lotti di arte, gioielli, appuntamenti a sostegno dell'Associazione Donatrici di Cordone Ombelicale.

  • ...
LOVE

L'autoscatto di Andy Wharol, uno dei pezzi più attesi dell'asta.

Sotheby’s, la prestigiosa casa d'aste britannica, ha organizzato un'asta benefica nella sede milanese di Palazzo Broggi a Milano, a favore di ADISCO Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale. L'appuntamento è fissato per martedi 1 aprile alle 19: sarà una serata dedicata all'arte contemporanea, al design e al tempo libero, in cui i partecipanti potranno partecipare a favore dei successi della scienza e della medicina e in particolare, ad ADISCO, il cui contributo scientifico è principalmente volto alla ricerca e alla terapia a favore dei bambini al di sotto dei 14 anni affetti da gravi malattie ematologiche, tra le quali leucemia e linfoma.

ALL'ASTA 80 LOTTI, TRA ARTE E TEMPO LIBERO
L’incanto propone un’ampia scelta di 80 lotti che offrono molteplici alternative: soggiorni in alberghi di charme come il Maloya Palace di Sankt Moritz (base d'asta 150 euro), visite esclusive nei musei (il Bagatti Valsecchi e nel Museo Monumentale e il nuovo Museo del Violino di Cremona), concerti, spettacoli di teatro (biglietti della prossima stagione 2014/2015 del Piccolo Teatro di Milano), gioielli, opere d’arte contemporanea, fotografia e design. Il progetto è reso possibile grazie a Filippo Lotti, ad di Sotheby's Italia, battitore d'eccellenza, alla generosa donazione di opere da parte di artisti, designer, fotografi italiani e internazionali e al contributo di sponsor di rilievo e tecnici.
PEZZI UNICI
Tra le opere di rilievo si segnalano il pezzo unico di Ernesto Treccani scultura in ceramica 1982 (cm 39x15); di Isabella Vismara Impossible space realizzato con l’antica tecnica dell’encausto, il simpatico White Rabbit in rete metallica (cm 54x34x25) di Benedetta Mori Ubaldini del 2013; Licia Cicala è presente con la suggestiva scultura in grès della “serie Papesse” che rappresenta una figura solitaria. Alessandro Colombo e Paola Garbuglio firmano Terra Postcard, un insolito progetto per comunicare via posta cosa è la Terra del 1990 in cartone riciclato, pastiglia di torba, seme, 24 esemplari (cm 10,5x15 cad).
Sul fronte della fotografia, si segnala di Maria Mulas lo scatto di Andy Warhol del 1987; di Jurgen Ostarhild spicca l’affascinante ritratto fotografico di Kate Moss realizzato agli inizi degli anni novanta (cm 40x30); tra le foto troviamo inoltre La mia giraffa di Marco Bay che evoca paesi lontani e La Mano nella Doccia su laminato di Malena Mazza. Inoltre gli amanti dei manifesti si possono aggiudicare due storiche immagini delle campagne pubblicitarie Citroën e Campari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso