San Valentino

San Valentino

12 Febbraio Feb 2014 1233 12 febbraio 2014

Corna? A San Valentino c'è più gusto

Nel giorno degli innamorati si tradisce di più. Ecco 5 consigli per non essere scoperti.

  • ...

A San Valentino fa tendenza stare con l'amante. Purchè rimanga uno spazio per il partner ufficiale.

C'è un giorno universalmente dedicato all'amore, il 14 febbraio, e per chi non lo sapesse, ce n'è anche uno dedicato alle corna. È quello successivo, San Faustino, patrono delle amanti.
Tuttavia, il 2014 fa segnare una curiosa inversione di tendenza: la festa degli innamorati è il momento preferito da passare con l'altra o con l'altro. Altro che fidanzatini di Peynet e cioccolatini a cuore. Qui si festeggia a colpi di corna. A rivelarlo, Incontri-ExtraConiugali.com, portale dedicato a chi cerca un'avventura al di fuori del matrimonio o della coppia: Sono tre su cinque gli italiani - su un campione di 1.000 persone dai 24 ai 60 anni, uomini e donne - che pensano di tradire il proprio partner a San Valentino.

VOGLIA DI TRASGREDIRE

Avete capito bene. Senza rimpianti e sensi di colpa, le corna si mettono più volentieri proprio nel giorno in cui si dovrebbe passare il tempo a sbaciucchiare il partner, sussurrando parole d'amore. Alex Fantini, ideatore del sito spiega a LetteraDonna.it: «Si registra un'evidente tendenza a volere vivere il giorno di San Valentino in modo originale. È il momento ideale per sperimentare una fuga perfetta dalla routine e provare qualcosa di nuovo. E cosa c'è di meglio di regalarsi un incontro al di fuori della coppia? Con il proprio amante o con uno inedito, che può riservare piacevoli sorprese». Magari incontrato proprio su un sito di dating on line. Per gli amanti storici, condannati a una serata di solitudine immaginando l'altro con il/la partner ufficiale, è una grande rivalsa. Stavolta tocca a loro, essere protagonisti.

UN MENAGE COMPLICATO

Ma scaricare il partner ufficiale proprio il giorno di San Valentino non è una cosa semplice. Tanto che Fantini propone una soluzione democristiana: un po' per tutti. Come dei benefattori, ci si concede sia a chi ci sta accanto ogni giorno, sia a chi vive con noi una relazione clandestina. «Se la voglia si sdoppia su più oggetti del desiderio, bisogna stare attenti a trovare del tempo da dedicare a festeggiare sia con il partner ufficiale sia con l'amante, senza destare sospetti nell'altro» spiega Fantini, che proprio per San Valentino ha stilato una lista di consigli su come preparare uno speciale incontro sessuale con l'altra o l'altro della situazione.

IL MANUALE DELLA TRASGRESSIONE PERFETTA

1. Scegliete una location a ore
Fondamentale scegliere un posto dove non si hanno mai avuto rapporti sessuali e che stimoli il senso di novità. Concedetevi, per esempio, qualche ora in un hotel dove non siete mai stati insieme prima. E non preoccupatevi, la classica formula «a ore» non ha più a che vedere con squallide pensioni in zone malfamate. Ci sono anche alberghi a 5 stelle, prenotabili in slot precisi, per esempio dalle 10 alle 18.

2. Recitate una parte
Divertitevi a recitare una parte. Calatevi in un ruolo che non avete mai ricoperto. Senza bisogno di ricorrere a veri e propri travestimenti (ma ci sono anche quelli, per chi gradisce), studiate a fondo una sceneggiatura che vi coinvolga in un gioco realistico. E curate ogni particolare. Osare è non solo lecito, ma obbligatorio. Anche in questo caso, niente imbarazzi. Migliaia di siti on line consentono di acquistare ogni tipo di giocattolo erotico e abbigliamento a tema, ricevendolo in modo discreto a casa.

3. Dimenticate la realtà quotidiana
Mai cedere alla tentazione di lasciar entrare la vita quotidiana in un momento che deve essere dedicato solo al sesso. Il consiglio è quello di farsi trovare nella stanza d'albergo, lasciate la porta socchiusa e una volta che lui/lei sono arrivati, giocate solo con lo sguardo e i gesti. Vietati i commenti, bannati i riferimenti al tempo («oh mamma, hai visto come piove?»), al lavoro che non gira, alla spesa da fare. Quella è la realtà. Qui dovete calarvi in un sogno.

4. Riscoprite i preliminari
Va bene la passione travolgente. La modalità strappa vestiti, ci sta. Ma solo all'inizio, se proprio non si riesce a resistere. Poi, prendetevi il tempo per ricaricarvi e sfruttate in pieno le ore che avete pagato per riscoprire il piacere dei preliminari. Baciare e accarezzare ogni angolo dell'altro non è per niente fuori moda. Del resto, ci sarà un motivo se i migliori amanti del mondo sono quelli in grado di praticare l'arte lenta dell'amore Tao o quella ispirata al Kamasutra. Che prima della penetrazione, prevede lunghe carezze sensuali. Sappiate che su Internet, per chi avesse bisogno di un aiutino, o di una rispolverata alla memoria, ci sono veri e propri tutorial, più o meno espliciti.

5. Non taggatevi sui social
Telefonino spento, mai cedere alla tentazione di taggarsi sui social. Cosa penserebbe il partner ufficiale nel leggere che avete fatto check-in un lussuoso albergo del centro? Meglio abbandonare anche l'idea di un selfie ad alto tasso erotico. Nella foga del momento, potreste condividerlo per errore ai vostri follower. O whatsapparlo all'intera rubrica. Discrezione, come un tempo. Anche al termine dell'incontro: gentiluomo o gentildonna, si dice, gode e tace. E soprattutto, non condivide e non tagga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso