In passerella 11 Febbraio Feb 2014 1051 11 febbraio 2014

New York inaugura la moda a cipolla

Gonne alle caviglie, maxi cappotti e abiti multistrato. Nell'inverno 2014-2015 ci si scalda così.

  • ...
Prabal Gurung

Prabal Gurung. Collezione autunno/inverno 2014-

Il mese della moda donna è ufficialmente partito e a fare da apripista, come ogni stagione, è New York. La moda a stelle e strisce, infatti, ha inaugurato le tendenze per il prossimo autunno/inverno 2014-15 con un occhio sempre attento al mercato.
Brand e stilisti d’Oltreoceano, infatti, si distinguono ogni anno per collezioni dal piglio casual, all’insegna della sportività e della praticità, senza rinunciare a quel glamour un po’ contemporaneo che l’industria americana tanto ama.
Per la prossima stagione fredda, dunque, la donna vista dagli stilisti a stelle e strisce, non rinuncia a coprirsi, con abiti multistrato, maxi cappotti e gonne sotto il ginocchio.
GONNE ALLE CAVIGLIE
Che siano dritte o ricchi di pieghe, le gonne del prossimo inverno saranno sicuramente lunghe a metà polpaccio o addirittura fino a piedi. Le propongono nei colori pastello 3.1 Phillip Lim e Creatures of the Wind, mentre Hlmut Lang e Monique Lhuillier scelgono il nero, il primo per una longuette morbida e il secondo per una gonna in nappa morbida. Victoria Beckham propone delle gonne a pieghe bicolor, bianco e nero, lunghe sino ai piedi e portate sopra ai pantaloni per un look decisamente castigato, mentre Altuzzarra e Donna Karan aprono le loro gonne dritte con spacchi verticali. Subito sotto il ginocchio, invece, sono gli abiti di Lacoste, colorati da fantasie geometriche, mentre quelli di Zac Posen, in raso brunito si arricchiscono di pieghe a origami.
MODA MULTISTRATO
Gli stilisti americani, poi, amano sovrapporre i capi, con camice che escono dai maglioni e bluse che si allungano su gonne portate spesso sopra a leggings o pantaloni. Da Prabal Gurung, ad esempio, le gonne sono leggere, ma sormontate da maglioni con grosse trecce e le modelle avvolte in morbide mantelle di lana. Multistrato è anche la moda di Rag&Bone e Richard Chai Love, dove la pelle i materiali tecnici si mescolano con la lana e la seta. Da Tibi le camicie sono oversize, escono da pullover con le maniche svasate per cadere su gonne in jeans portate con stivali alti, che non lasciano spazio ad altro. Giochi di sovrapposizioni anche da DKNY, dove le gonne in voile sono sormontate da cappotti con abbassamenti in pelliccia.
IL CAPPOTTO È OVERSIZE
I maxi cappotti, infatti, sono un altro must per il freddo che verrà, portati possibilmente aperti per mostrare con orgoglio il proprio outfit. Sono in principe di Galles bianco e nero quelli di DKNY e spigati con piccoli quadri in contrasto quelli pensati da Victoria Beckham. Sempre a quadri ma dalle tinte più chiare i pastrani di Yigal Azrouel con i revers sottili. Zimmermann disegna dei cappotti oversize, con risvolti importanti in nero o pied de poule dal sapore metropolitano. Sono larghi e contemporanei anche i soprabiti di Suno, grigi con risvolti a quadretti in pendant. Comunque vi piaccia, l’importante è che il cappotto sia lungo fino ai piedi per stare al caldo senza perdere l’aplomb.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso