Tendenze 26 Novembre Nov 2013 1742 26 novembre 2013

Ora il piercing si fa agli occhi

A New York, per 3 mila dollari, si impiantano cuori e stelle sulla cornea. Ma i rischi sono altissimi.

  • ...
ABC_eye_art_ml_131125_16x9_992

Piercing oculare. L'operazione costa 3 mila dollari.

Chi desidera avere occhi, letteralmente, scintillanti, da oggi ha una nuova opzione, che sta già scatenando polemiche tra medici ed esperti: si tratta dell'ultima frontiera del piercing, che prevede l'applicazione di stelline e cuoricini in platino direttamente sulla cornea.
La moda arriva dagli Stati Uniti, dove la 25 enne Lucy Luckayanko si è sottoposta al primo intervento del genere, eseguito dal dottor Emil Chynn nel suo studio di Park Avenue a Manhattan per 3 mila dollari. Ad assistere all'operazione, decine di curiosi, che hanno potuto vedere ogni passaggio dell'impianto attraverso grandi vetrate trasparenti: «Volevo che tutti vedessero che non ci sono rischi. La paziente non ha avuto problemi: le abbiamo dato del Valium e del gas euforizzante per tenerla tranquilla», ha spiegato il dottor Chynn.

UN TAGLIO NELLA MEMBRANA
Per realizzare l'impianto, Chynn ha praticato con il laser un piccolo taglio nella membrana corneale, facendo scivolare delicatamente il cuore di platino nella piccola «tasca» che si è venuta a creare. Il taglio è stato così poco profondo da non richiedere nemmeno i punti; è bastata la cicatrizzazione naturale. «Ho provato un po' di fastidio solo all'ìnizio, come se avessi qualcosa nell'occhio. In effetti, ce l'ho», ha commentato Lucy. Dopo l'operazione «pubblica», altri quattro pazienti hanno già fatto richiesta per lo stesso tipo di intervento.

Lucy Luckayanko si è sottoposta al primo impianto di piercing oculare negli Stati Uniti.

UN DOTTORE DISCUSSO
Non è la prima volta che Chynn finisce nell'occhio del ciclone: qualche anno fa aveva pubblicato un discusso annuncio su Craiglist, sito di scambio e incontri, per la ricerca di una donna disposta a camminargli sulla schiena per un'ora al giorno, a fargli da mangiare e a dargli una mano a cercare una moglie. E ha suscitato qualche perplessità anche la motivazione con cui Chynn ha motivato la sua scelta della paziente: «Cercavo da anni la candidata ideale. E lei lo è: è russa e sarebbe pronta a non mangiare, pur di comprarsi qualcosa di esclusivo. Ed è sufficientemente attraente da attirare l'attenzione dei media».

BOCCIATA DALLE ASSOCIAZIONI
L'American Academy of Ophthalmology ha condannato con decisione l'operazione, sostenendo che non ci sono prove a sufficienza della sua sicurezza e dell'assenza di controindicazioni. E ha messo in guardia da possibili complicazioni, che vanno dalla cecità alle infezioni del bulbo, al sanguinamento, fino alla perforazione dell'occhio e della congiuntivite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso