Idee 15 Novembre Nov 2013 1652 15 novembre 2013

Sulla testa della sposa d'inverno

Volume e ricci per il corto, raccolto romantico per il lungo. E un tocco di creatività.

  • ...
Moroccanoil BADGLEY MISCHKA

di Caterina Varpi

La sfilata sposa 2014 di Badgley Mischa. Sui capelli corti si possono osare ricci e volumi.

Pizzi, ricami, tulle, accessori più grintosi e minimal. E acconciature romantiche e fantasiose. Ogni sposa che si rispetti, accanto al vestito, deve sfoggiare capelli perfetti, in linea con il carattere di chi lo indossa.
Da New York sono arrivate le ultime tendenze in fatto di stile, ideali da seguire anche per le spose d'inverno. A creare alcuni dei look delle modelle, gli hair stylist di Moroccanoil, che hanno spiegato come ottenere acconciature splendide per il matrimonio e, perché no, per altre ricorrenze o eventi importanti.
VOLUMI E RICCI PER I CAPELLI CORTI
Chi porta i capelli di una lunghezza media, può ispirarsi allo stile deciso fatto di volumi e ricci, realizzato da Felix Fischer per la sfilata di Badgley Mischka. L'hair stylist ha guardato sia ai volumi degli anni Settanta sia al caschetto degli anni Venti. Questi ultimi sono resi moderni grazie ad angolazioni forti e ad un taglio asimmetrico.
Fischer spiega a LetteraDonna.it come ha realizzato questo stile: «Ho iniziato a preparare le punte dei capelli con un trattamento idratante e ad applicare un prodotto volumizzante sulle radici. Poi, per aiutare a costruire e mantenere il volume e al tempo stesso donare ai capelli un aspetto sano, ho applicato una mousse volumizzante e lasciato asciugare. Ho quindi utilizzato un ferro arricciacapelli medio, partendo dai lati e creato dei piccoli riccioli. Ho sfalsato e sovrapposto ogni riga in alternanza e fissato, fissando poi l'insieme con uno spray forte, per una tenuta naturale e di lunga durata, spazzolando poi i capelli per dare volume. Ho usato le setole per sollevarli, per renderli più ariosi e conferire più altezza e volume, lisciando poi la superficie all’altezza della corona con una piastra. Un velo di Glimmer Shine Spray sulla parte superiore dei capelli aggiunge ulteriore luminosità».

Da Monique Lhuillier un'acconciatura in lungo, con treccia.

Copyright:David Webber

RACCOLTO ROMANTICO PER IL LUNGO
Chi ha i capelli lunghi può puntare su acconciature più classiche ed elaborate, dall'allure romantico, come quelle create da Antonio Corral Calero per la sfilata di Monique Lhuillier. Il Direttore Artistico di Moroccanoil si è ispirato alla bellezza senza tempo e alla poesia di un giardino segreto, con raccolti eleganti e femminili dalla texture opaca. Prima di iniziare, l'hair stylist ha applicato un trattamento idratante da metà lunghezza alle punte e ha iniziato l'asciugatura usando le dita per dare volume, districare e separare le ciocche. Ha poi applicato una crema per dare ulteriore consistenza, soprattutto al centro della testa. Corral Calero ha così spiegato il look: «Per iniziare, ho pettinato tutti i capelli verso la parte posteriore della testa, poi ho creato tre grandi sezioni: destra, sinistra e dietro. Ognuna delle tre parti è diventata una treccia. I lati destro e sinistro erano trecce francesi e quella al centro della schiena era una treccia standard, che sarebbe poi servita come base per lo chignon. Ho tirato le trecce di sinistra e di destra intorno alla parte posteriore della testa avvolgendola più volte intorno. Ho puntato la parte inferiore verso l'interno, all’altezza della nuca e creato lo chignon».

La treccia può essere declinata anche in forme più creative, incrociandone diverse.

Copyright:David Webber

L'ORIGINALITÀ DELLA TRECCIA
Sulla passerella hanno sfilato diverse varianti di questa acconciatura, tra cui quella che inizia portando i capelli di lato e creando tre trecce come per il primo look. «Ho tirato le trecce di sinistra e di destra verso la parte posteriore della testa, avvolgendo circa metà della treccia dietro. E poi ho puntato la parte inferiore della treccia verso l'interno, per raccogliere il tutto», ha spiegato Calero.
Creando una riga laterale e dividendo i capelli in tre parti, si possono creare due trecce, una a destra classica e l'altra a sinistra alla francese. Callero spiega: «La parte posteriore è stata trasformata in una coda di cavallo che ho leggermente pettinato. La treccia di destra è stata intrecciata con la sinistra, verso la parte posteriore, con un movimento circolare attorno alla treccia centrale fino a metà coda di cavallo. Poi, ho fissato la parte inferiore verso l'interno, per creare lo chignon».
Il tocco finale di tutte le acconciature, che le rende più romantiche e meno rigorose? «Ho delicatamente tirato e aperto le parti di ogni treccia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso