Sotto sotto 8 Ottobre Ott 2013 0900 08 ottobre 2013

L'intimo d'autunno è bondage

Lacci, laccetti e nastri. Per osare e provocare. Non importa il colore. L'importante è sorprendere.

  • ...
90B4629e

Un capo della collezione autunno-inverno 2013 di Agent Provocateur.

Lacci, laccetti, nastri. Rigorosamente spessi, per tracciare incroci sulla pelle, lasciando intravedere quanto basta e rimandando, in modo innocente ma non troppo, al bondage. Osa e provoca, l'intimo dell'autunno 2013, nei colori e nelle forme, forse anche per reazione al trionfo di pizzi, merletti e colori pastello che aveva caratterizzato le ultime collezioni. Ispirazione bondage, quindi: quell'antica pratica di sottomissione nata in Giappone che unisce pratiche sessuali basate su costrizioni fisiche da realizzarsi legando mani e piedi, nelle forme più leggere, sino ad avvolgere con bende e corde il corpo intero, in quelle più estreme. Non si scandalizzino i benpensanti: il bondage è considerato in molte culture una forma più che accettabile di scultura e pittura; e molti dei capi visti in passerella e destinati ad essere protagonisti delle notti d'autunno nascono proprio con l'intento di essere delle piccole opere d'arte.

BLU, VIOLA, VERDE. A trasmettere sensualità sono innanzitutto i colori guida: blu elettrico, viola denso, verde smeraldo. E l'intramontabile nero. Le tinte accese scaldano, provocano, e danno subito l'idea di essere entrati in una zona ad alto contenuto di erotismo. Cambiano pelle le fantasie animalier, più discrete ma non per questo meno provocanti. Perchè a volte, il «non vedo» è molto più eccitante di ciò che è troppo in mostra.

STRETTO, MA NON TROPPO. Il concetto di costrizione, chiaramente, nell'intimo è sfumato, accennato e assolutamente portabile. Si realizza in nastri che si avvolgono intorno alla pancia, lacci intorno al collo, spesso impreziositi da un cameo o un piccolo gioiello, strutture geometriche che avvolgono il corpo e lo accarezzano. Reggiseni e mutandine si fanno più leggeri e si inspessiscono allo stesso tempo: per un pezzo di stoffa che scompare, ce n'è un altro che stringe, sottolinea, evidenzia. Con tante possibili variazioni sul tema.

Intimissimi. Ispirazione bondage per la collezione autunno-inverno 2013.

PER TUTTE LE TASCHE. Maestri e antesignani del genere sono gli inglesi di Agent Provocateur, che propongono una serie di completi neri, con bande e fasce larghe, da abbinare, per le più timide, a copricapezzoli in tinta. Qui c'è poco spazio per una palette di colori ampia. Ma certamente non mancano le opzioni. La scala prezzi, tuttavia, è ristretta e parte da oltre 300 euro per arrivare a 500. Più orientate alla sensualità dei colori accesi le collezioni di Chantelle e Valiserie, marchi francesi che, evidentemente, lasciano le provocazioni al Moulin Rouge e consentono di osare con una cifra di poco superiore ai 100 euro. Linea che in modo più sfumato seguono anche Triumph e Passionata, con la sua testimonial Bar Refaeli, complice anche un prezzo più accessibile, che non raggiunge quasi mai i 100 euro. Prezzi decisamente più popolari da Intimissimi, marchio che fra gli italiani evidenzia la tendenza in modo più marcato: la sua collezione In the woods - con prezzi intorno ai 50 euro - è dedicata a una poco innocente sirena sexy, avvolta in veli e lacci che la stringono dai fianchi al collo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso