Allo specchio 8 Ottobre Ott 2013 1243 08 ottobre 2013

Il trucco c'è ma non si vede

Cancella i difetti ed enfatizza i pregi. Senza farsi notare troppo.

  • ...
MakeUp1

Nude look. Un trucco che cancella le imperfezioni, in modo discreto.

Getty Images/iStockphoto

Celebrities come Michelle Williams, Rosy Huntington Whiteley o Charlize Theron decidono spesso di «indossarlo», perché fa tanto chic e non impegna. Ed è apprezzato molto anche dalle star di casa nostra come l’attrice Vittoria Puccini, che del suo nude make up ha fatto un vero e proprio cavallo di battaglia: cancella i difetti ed enfatizza i pregi senza farsi notare troppo. Non solo, è molto amato anche dai più importanti make up artist perché conferisce un allure di estrema eleganza. Inoltre, ombre scure, segni di stanchezza e rughette intorno a una zona delicata come quella degli occhi si possono facilmente nascondere grazie alla luminosità di questo tipo di look: perché, se non si è proprio al massimo della forma, è molto più importante una buona base piuttosto che qualsiasi altro trucco.
«PRIMER» DI TUTTO
Alla base di ogni red carpet, e di ogni make up che si rispetti, c’è sempre un buon primer.
La pelle deve apparire, non solo alla vista, ma anche al tatto, vellutata, impalpabile e luminosa: si deve puntare su un trattamento base dal finish naturale che minimizzi in pochi minuti rughe e segni d’espressione, aumentando la scorrevolezza del fondotinta, della cipria, di un fard oppure una semplice terra. Non solo. Vestendo la pelle di un film invisibile e ultra levigante, l’incarnato risulta immediatamente più splendente e i segni della stanchezza, come borse e occhiaie, subito attenuati.
«Ho sempre creduto tantissimo in questi prodotti», racconta il beauty designer Mario De Luigi, «perché in fondo, noi make up artist, ci sentiamo un po’ pittori: abbiamo bisogno di una tela liscia dove poter far scorrere i nostri pennelli. E il primer è uno strumento indispensabile perché non altera il colore o l’aspetto della pelle».
UNA VALIDA ALLEATA
Anche la BB cream può essere un ottimo alleato di bellezza per un aspetto naturale ma omogeneo e uniforme: offre infatti una buona copertura e cancella le imperfezioni. È un prodotto perfetto per chi va di corsa e desidera un trattamento all inclusive che realizzi tutti i suoi desideri in un colpo solo. Dopo aver steso la BB infatti, può bastare un tocco di blush per illuminare gli zigomi e una passata di mascara sulle ciglia (se si desidera anche un gloss sulle labbra) per concludere l’operazione make up che, in questo modo, non richiede molto tempo e regala un’aria sana e riposata. Certo, non sostituisce qualche giorno di vacanza ma, all’occorrenza, distende i tratti del viso e conferisce un effetto antifatica; inoltre, con un finish solo leggermente coprente idrata la pelle per tutto il giorno rendendola quindi più  luminosa.

Vittoria Puccini. L'attrice italiana è una paladina del trucco nude look.

DANIELE SCUDIERI - IMAGOECONOMICA

AL RISVEGLIO
Non scordiamoci però che è comunque un buon inizio darsi una mano con prodotti specifici che favoriscono la microcircolazione oculare e il naturale drenaggio dei liquidi (come le creme o i sieri per il contorno occhi) ma sono certamente molto comodi, e meno cari, anche i vecchi e cari rimedi della nonna come i cubetti di ghiaccio sugli occhi o i cucchiaini da caffè riposti nel congelatore. Gli esperti consigliano, al risveglio, di sciacquare gli occhi con acqua molto fredda così da riattivare la circolazione prima di passare a qualsiasi tipo di operazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso