milano p/e 2014 24 Settembre Set 2013 0704 24 settembre 2013

L'eleganza sofisticata di Giorgio Armani

Tessuti morbidi e preziosi. Colori raffinati. E poi sete e ricami.

  • ...
Marc0012 450X675 20130923114424

Giorgio Armani, collezione primavera/estate 2014.

Milano, 23 settembre. Giorgio Armani non si smentisce mai e regala come sempre una collezione di un’eleganza estrema, equilibrata e sofisticata. Per la primavera/estate 2014 le gonne sono morbide, portate sopra il ginocchio e chiuse a portafoglio, in tessuti scivolati e leggermente laminati, oppure fascianti tubini viscosi, portati con giacche dritte dall’abbottonatura nascosta. Camiciole e bluse sono in seta leggerissima, rasi e chiffon abbinati a gonnelline svolazzanti a più strati.
I tessuti, quindi, sono i veri protagonisti, con le loro trame ricercate e le texture originali. La seta sembra tinta ad acquarello con fantasie astratte che si colorano in verticale o fiori appena accennati, per vestitini rimborsati sul fondo o tailleur leggermente sagomati. Doppio petto con pantaloni o completi giacca e gonna ridisegnano la femminilità, fatti di tessuti a fiori traforati e sfumati, dove il rosa e il verde acqua si amalgamano alla perfezione.
Sul finale gli abiti diventano camiciole svolazzanti, arricciate sul petto e il voile si apre in lunghi veli vaporosi. Poi piccoli ricami luccicanti si impossessano di casacche corte e vestitini senza spalline. La palette di colori come sempre riprende il griege tipico di Armani, il color polvere e incursioni di bluette e fucsia nei soprabiti. Le nuance dell’azzurro, dal blu al turchese si mixano poi ai rosa cipria e al glicine, per suggestioni cromatiche forse uniche. Ai piedi i sandali bassi lasciano scoperto il piede e si articolano in geometrie minimaliste, mentre le borse sono piccole e portate a mano, rigorosamente in pendant con l’abito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso