BEAUTY SECRET 16 Settembre Set 2013 0652 16 settembre 2013

Abbronzatura long lasting

Come esibire una pelle dorata fino all’autunno. Grazie a creme, integratori e molta idratazione.

  • ...
abbronzatura

Abbronzatura. Con l'autunno finiscono le vacanze: ecco come mantenere l'abbronzatura anche lontano dal sole.

C’è chi si accontenta di una carnagione dorata e chi esige un’abbronzatura caraibica. In ogni caso, il desiderio comune a tutte è conservare il caldo colore dell’estate il più a lungo possibile. Anche a settembre, anche se fuori piove o le temperature si abbassano.
SOLARI LOW PROTECTION
La pelle ormai può contare sulla protezione naturale fornita dalla melanina. Adesso, i solari non hanno più il compito di prevenire le scottature, bensì quello di intensificare l’abbronzatura e di mettere al riparo la pelle dal precoce invecchiamento provocato dai raggi UVA. Assolvono al meglio questa funzione i prodotti arricchiti con sostanze in grado di accelerare la produzione di melanina e con complessi, spesso esclusivi, ad azione antietà. Usati in vacanza e in città, permettono di mantenere la pelle ambrata fino alle soglie dell’autunno.
INTEGRATORI SALVACOLORE
La sintesi di melanina si può stimolare anche dall’interno, assumendo integratori alimentari specifici. I loro componenti base sono gli stessi presenti nei solari, come il beta carotene e la tirosina. Entrambi hanno la capacità di accelerare la risalita della melanina verso gli strati cutanei superficiali, ma il carotene ha una marcia in più: tiene sotto controllo la produzione di radicali liberi che, a causa dei regi UV, sale vertiginosamente, mettendo a repentaglio il tono e l’elasticità dell’epidermide.
DETERSIONE ULTRALIGHT
La pulizia della pelle deve essere più che mai delicata. I prodotti detergenti da preferire sono le emulsioni ad alto contenuto di sostanze oleose, che non alterano l’equilibrio del film idrolipidico cutaneo.  Vanno applicate sulla pelle asciutta, massaggiate delicatamente, perché possano inglobare impurità e residui di trucco, poi eliminate con una spugnetta umida..
IDRATAZIONE E NUTRIMENTO
Un buon livello di idratazione e il giusto apporto di nutrimento, infatti, sono i presupposti indispensabili per evitare che la pelle si squami e che, di conseguenza, l’abbronzatura sbiadisca. È raccomandato, quindi, l’uso regolare di creme per il viso e per il corpo a base di oli vegetali (di mandorle, d’oliva o di jojoba) associati a principi attivi umettanti (primo tra tutti l’acido ialuronico).
UN AIUTO DA SELF TAN
Cosmetici di punta agli esordi dell’estate, gli autoabbronzanti tornano in scena a fine stagione. Si rivelano utilissimi, infatti, per dare nuovo smalto alla tintarella e prolungarla. Tuttavia non bisogna abusarne, altrimenti il colorito rischia di assumere una tonalità innaturale. L’ideale è utilizzarli due volte alla settimana: sul viso, sostituzione dell’abituale crema da giorno; sul corpo, dopo la doccia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso