BEAUTY SECRET 6 Settembre Set 2013 0657 06 settembre 2013

Alla fonte della bellezza

Le acque termali cedono i loro preziosi principi attivi alla cosmetica. E la pelle ringrazia.

  • ...
acque termali

Acque termali. Le acque termali offrono diversi benefici alla pelle che risulta più giovane e luminosa.

Sgorgano da sorgenti incontaminate, scorrono per centinaia di chilometri nel sottosuolo e, durante questo lungo viaggio si arricchiscono di preziosi oligoelementi, diversi a seconda delle rocce e del terreno su cui si snoda il loro percorso. Sono le acque termali, vere dispensatrici di bellezza e benessere. Non a caso, la cosmetica utilizza a piene mani i loro principi attivi, soprattutto i sali minerali, di fondamentale importanza in tutti i delicati processi che regolano le funzioni della pelle.
EFFETTI RIGENERANTI
Le acque ad alto contenuto di zolfo, come quelle di Saturnia e di Yverdon Les Bains, in Svizzera, aiutano le cellule cutanee a rigenerarsi più rapidamente, rendendo la carnagione più luminosa e favorendo la cicatrizzazione. Inoltre, grazie alle loro proprietà antiossidanti e antisettiche, evitano la proliferazione dei radicali liberi e si rivelano un vero toccasana per le pelli impure, anche a tendenza acneica.
EFFICACE AZIONE ANTI AGE
Alle sorgenti delle acque solforose può formarsi un particolare tipo di vegetazione, denominata plancton termale, che racchiude una percentuale elevata di microrganismi (sostanze azotate, composti vitaminici e di sali minerali), principi attivi nutrienti, idratanti e rivitalizzanti, quindi utilissimi nella prevenzione dell’invecchiamento cutaneo.
CONTRO ROSSORI E ALLERGIE
A trarre i massimi benefici dalle acque bicarbonato-calcio-magnesiache sono soprattutto le pelli ultrasensibili, soggette ad allergie e irritazioni, provocate dalle aggressioni esterne. Le più sfruttate dalla cosmetica sono quelle di Avène, Vichy e La Roche Posay, in Francia. Come agiscono sulla pelle? Anzitutto svolgono un’azione calmante e lenitiva. Inoltre, potenziando le naturali difese dell’epidermide, ne alzano la soglia di tollerabilità.
NEI COSMETICI E AL NATURALE
Le acque bicarbonato-calcio-magnesiache sono alla base di molte linee cosmetiche dedicate alle pelli più delicate, ma si possono usare anche al naturale,  racchiuse in pratiche bombolette spray).  Per esempio, in sostituzione del tonico o del dopobarba, per fissare il trucco (fresche di frigorifero), per attenuare rapidamente rossori e prurito di qualsiasi origine.
DRENANTI E ANTI CELLULITE
Cloruro di sodio, iodio e bromo sono gli elementi chiave delle acque salso-bromo-iodiche, che si trovano in bacini sotterranei situati nelle zone in cui, milioni di anni fa, la terra era sommersa dal mare. È il caso di Salice Terme e Salsomaggiore, località termali tra le più rinomate in Europa. Per le loro proprietà rivitalizzanti e vasoprotettrici, queste acque trovano largo impiego in cosmetica, soprattutto nelle formule dei prodotti anti cellulite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso