NEWS 23 Luglio Lug 2013 1257 23 luglio 2013

La pelle va idratata in leggerezza

Via libera a gel, sieri e mousse con formule rinnovate. Per nutrire la pelle anche sotto il sole.

  • ...
Freschezze per la pelle

Idratazione. Durante la stagione estiva non bisogna trascurare la nostra pelle che necessita di formule beauty più leggere ma ugualmente idratanti. (Thinkstock)

Monkey Business Images Ltd - (c) Monkey Business Images Ltd

Il cambio di guardaroba è stato fatto da un pezzo, ma forse ci siamo dimenticati un dettaglio per nulla trascurabile: anche il beauty ha bisogno del suo cambio di stagione. Se infatti i maglioni pesanti e ingombranti vengono rimpiazzati da fresche T-shirt, gonnelline e canotte, le texture invernali più ricche e cremose vanno sostituite con gel, sieri o mousse altrettanto idratanti, ma più indicati per la stagione calda perché appesantiscono meno la pelle, non appiccicano e non ostruiscono i pori aumentandone la sudorazione.
VECCHI PREGIUDIZI
Si tende sempre a pensare che se una formula è troppo leggera non idrati a sufficienza. In realtà non è affatto così: anche se la crema possiede una formulazione light, senza quindi ungere troppo, non significa che non apporti acqua ai tessuti, semplicemente una texture soft permette, soprattutto alle pelli miste e grasse, di non creare un antiestetico effetto lucido fastidioso con o senza make up. Oggi esistono gel privi di attivi alcolici che, attraverso una consistenza molto più fluida delle creme tradizionali, riescono a nutrire e idratare molto più di un idratante tradizionale. In estate c’è anche il vantaggio di poter sostituire la propria crema corpo con il classico doposole ricco di principi antiossidanti e nutrienti oltre che dal profumo tipicamente caraibico da trascinare con sé tutto il giorno.
LE MAGIE DELLA NOTTE
Durante la stagione calda la pelle ha molta sete e durante il giorno il viso, così come il corpo, non possono essere caricati eccessivamente, il consiglio è quello di approfittare delle ore notturne, in cui il rinnovamento cellulare è più attivo, per apportare nutrimento alla pelle con l’utilizzo di texture più ricche. Magari si possono provare formule che contengono principi attivi lenitivi e restitutivi, soprattutto se la giornata è trascorsa in riva al mare, tra sabbia e acqua oppure a bordo piscina e l’epidermide chiede di essere dissetata perché secca e disidratata a causa del sole. Durante l’esposizione comunque si può ovviare a questa aridità spruzzando dell’acqua termale idratante e lenitiva su volto, collo e seno, le parti più delicate e a rischio scottature.
FORMULE LIGHT
Una delle sostante adoperate in queste formulazioni è senza dubbio l’acido ialuronico perché ha un peso molecolare alto senza appesantire la pelle: a oggi è il più potente idratante riconosciuto. Inoltre nelle formule ricche di antiossidanti si trova spesso la vitamina C, la vitamina E, l’acido ferulico e il coenzima Q10. Ma ci posso essere anche alcuni tipi di estratti vegetali derivati da frutta oppure piante. Quindi basta cercare tra gli scaffali prodotti che contengano questi principi attivi. Perché l’importante è dissetare la pelle in maniera costante così da evitare shock che possano col tempo causare le tanto odiate rughe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso