CI PIACE CURVY 12 Luglio Lug 2013 1153 12 luglio 2013

La scelta del costume, consigli per l'acquisto

Bikini, intero, nero o a fiori. Quale modello indossare per senitirsi a proprio agio. Anche in spiaggia.

  • ...
curvy

L'acquisto del costume da bagno è un momento particolarmente delicato per chi ha curve generose.

Jupiterimages - (C) 2006 Hollingsworth Studios 2

Temibile appuntamento fisso con lo specchio, prima, e con il bagnasciuga, poi. La prova costume mette a repentaglio la buona riuscita di una vacanza, o ne condiziona l’organizzazione ancor prima di partire. Spogliarsi e svelare difetti ed imperfezioni implica uno sforzo psicologico notevole, non tutte le ragazze affrontano il mare e lo stare in costume con la giusta dose di autostima, sicurezza e, diciamolo, del sano menefreghismo.
NO AL COSTUME NERO
Ma quali sono i modelli adatti ad ogni conformazione? «Prima di tutto dobbiamo tenere conto di cinque parametri essenziali», dice Donata, designer e splendida plus size, « Il costume ideale deve valorizzare i punti forti, contenere e minimizzare i difetti, essere pratico, confortevole, seducente e alla moda. Se pensiamo che un intero nero snellisca e allontani l’occhio sbagliamo: le fantasie distraggono e camuffano».
Procediamo con ordine: la donna a pera quale costume deve preferire il reggiseno senza spalline o con allacciatura che parte al centro della fascia, a fiocco. Perfette arricciature e volant che creano equilibrio con la parte bassa più formosa, volant da evitare su fianchi e sedere ovviamente; gli slip non devono essere troppo bassi e sgambati. Bandite le coulotte. Evitare la tinta unita sullo slip e prediligere la fantasia.
QUANDO PREFERIRE IL BALCONCINO
Per la donna a mela invece il reggiseno ideale è quello a balconcino che sostenga o a vela ma con coppa avvolgente. Qui le coulotte sono indicate, meglio ancora se scegliessimo un tankini perché la lunghezza del top all’altezza dell’ombelico crea quel punto vita che nelle donne a mela spesso non è ben marcato.
MEGLIO EVITARE LE BALZE
In generale quali sarebbero i consigli per chi ha molte curve? Sicuramente lontane da balze, sgambature eccessive e trikini (soprattutto se le curve sono concentrate sull’addome). In generale sulle donne plus size amo i modelli retrò, non eccessivamente sgambati, con una bella scollatura, modellanti in vita e a pois, alleati fedeli dell’illusione ottica.
I CONSIGLI DALLE WEB CURVY
Sul web ci si scambiano opinioni e la prova costume anima forum, blogs e social. Le fazioni sono due: le paladine dell’intero come Maya, Carlotta, Gigliola e Valentina; sull’altra sponda le curvy girls in bikini senza se e senza ma. «Preferisco l'intero, ma cerco di evitare il tutto nero, perché tempo che la gente possa dire  -ecco quella cicciona si mette l'intero nero per sembrare piu' magra», dice Maya, «Quindi, a mio parere l'intero nero non sfina e perciò vado di colore! Preferisco i costumi "modellanti" con spalline larghe e che contengano bene il mio seno abbondante». Le fa eco anche Chiara: «La mia mise da spiaggia perfetta? Costume intero nero, modellante ma super sexy sulla scollatura e sulla schiena, caftano coloratissimo, capello in paglia e maxi occhialoni da sole!».
LE FANS DEL BIKINI
Le bikini fans invece sono coraggiose, osano e un po’ se ne fregano del giudizio e delle battutine da ombrellone e cocomero.
«Uso solamente il bikini perche piace vedermi la pancia abbronzata! Non ho mai avuto difficoltà a rimanere in costume» dice Sabrina, dello stesso parere e assolutamente disinvolta è Italia: «Adoro mare, piscina e sole e ho sempre indossato il bikini, qualsiasi taglia abbia portato. Mi piace il modello con reggiseno a fascia e slip alto, ma la fascia è difficile da trovare in taglie grandi e che sostenga perciò ho acquistato un modello a balconcino. Mi diverto e mi godo mare e sole anche se non ho superato la prova costume, anzi ci scherzo su e faccio tuffi pazzeschi, a bomba!». Un bel “E chi se ne importa” anche per Jennifer, Roberta e Sandra orgogliose di essere formose e di godersi la tintarella in bikini, una volta superata la prova dell’autostima, si supera anche quella del costume.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso