BEAUTY CARE 30 Maggio Mag 2013 1001 30 maggio 2013

D'estate si cambia pelle

Vincono i cosmetici dalle texture leggere. Ma ad alta concentrazione di principi attivi.

  • ...
Crema corpo.

Creme corpo. Le creme estive hanno formule più leggere e impalpabili adatte alla stagione. (Thinkstock)

Getty Images/iStockphoto


Quando cambia il clima, anche le funzioni della pelle mutano i loro ritmi. Con l’arrivo dei primi caldi, per esempio, l’attività delle ghiandole sebacee raggiunge i massimi livelli, mentre l’acqua che circola tre le cellule evapora più rapidamente. «Sotto l’azione dei raggi UV, la melanina sale verso la superficie cutanea, ma non sempre si distribuisce in modo uniforme», spiega Antonino di Pietro, presidente fondatore dell’associazione di dermatologia plastica Isplad. Non c’è da meravigliarsi, quindi, se d’estate la pelle ha esigenze diverse rispetto alle altre stagioni. E la routine beauty deve adeguarsi.
EMULSIONI DA GIORNO ULTRALIGHT
A causa dell’aumento della produzione di sebo, l’epidermide fatica ad assorbire le sostanze oleose presenti nelle creme, che tendono a rimanere in superficie, creando antiestetiche zone lucide. «In questo periodo, conviene scegliere gel ed emulsioni dalla texture sorbetto, che non contengono oli, ma estratti vegetali, acido ialuronico e vitamine», consiglia Stefania Luraghi, estetista presso il centro dermoestetico CDM di Milano.  Adatti soprattutto durante il giorno, non lasciano tracce e costituiscono ottime basi per il trucco.
ATTENZIONE ALLE MACCHIE
Legate ad alterazioni ormonali o all’età, le macchie scure si accentuano con l’esposizione al sole, che sollecita la sintesi della melanina. Il viso e le mani sono le parti più colpite che, soprattutto durante il giorno, vanno protette con prodotti dotati di potenti filtri UV (utili anche nella prevenzione del photoaging) e ad alto contenuto di sostanze in grado di rendere più omogenea la pigmentazione. Come alcuni solari, che è consigliabile usare anche in città.
ACQUE DI SOSTANZA
Con il caldo la pelle si disidrata più rapidamente e perde preziosi sali minerali, anche a causa dell’aumento della traspirazione. L’elemento ideale per reintegrarli, anche a livello cutaneo, è l’acqua termale. Racchiusa in pratiche bombolette spray, può essere utilizzata al posto del tonico e per rinfrescare il viso durante la giornata. Per il corpo, invece, sono perfette le acque di benessere. Delicatamente profumate, hanno formule rigorosamente analcoliche e contengono oli essenziali  dalle proprietà idratanti e rivitalizzanti che le rendono eccellenti sostitute dell’abituale emulsione dopobagno e, durante il giorno, anche dell’eau de toilette.
ALLA SERA, MEGLIO IL SIERO
Veri best seller dell’estate, i sieri vantano un’altissima concentrazione di principi attivi e vengono assorbiti dalla pelle rapidamente, lasciandola perfettamente asciutta. Inoltre, grazie a processi di micronizzazione all’avanguardia, i loro principi attivi penetrano alla massima profondità consentita a un cosmetico. In genere, i sieri non contengono filtri UV e spesso svolgono un’azione rigenerante, quindi sono consigliati soprattutto come trattamento da notte, per supportare i il processo di riparazione cellulare, che si attivano proprio durante il riposo notturno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso