TENDENZE 6 Maggio Mag 2013 1008 06 maggio 2013

Patchwork, opere d'arte di gran moda

Abiti con effetti geometrici. Con accostamenti di materiali diversi. Per outfit originali.

  • ...
julien david

Julien David. Julien David collezione primavera/estate 2013.

Vera e propria tendenza di stagione, il patchwork spopola sulle passerelle della primavera estate su cui sfilano abiti con effetti geometrici e accostamenti di tessuti e materiali diversi. Gli stilisti si ispirano, anche in questo caso, al passato e a una tecnica manifatturiera nata all'incirca nel XII secolo, ma affermatasi - nelle modalità in cui la conosciamo oggi - intorno al XVII secolo in America per opera dei pionieri e dei colonizzatori del selvaggio West.
EFFETTO HAND MADE
Erano le loro donne, che facendone largo uso per recuperare i tessuti, la diffusero nel nuovo mondo, rendendola una delle lavorazioni tradizionali e più tipiche di quel Continente. Ma se all'epoca il patchwork era utilizzato principalmente per realizzare trapunte e coperte per la casa e veniva realizzato tramite cotone e mussolina, in questa stagione lo vediamo protagonista di abiti, pantaloni e accessori. Rivisto e corretto in chiave ultra moderna e chic accosta pelli pregiate e tessuti delicati. Il risultato? Un effetto hand made sofisticatissimo e creazioni avant-garde tutt'altro che nostalgiche, nonostante l'ispirazione.
ACCOSTAMENTI SOFISTICATI
Basta guardarne l'uso che ne fa Proenza Schouler per vestiti femminili, ma futuristi, in cui pezzi di pelle di pitone dalle forme irregolari e dai colori a contrasto sono cuciti tra loro. Anche Erdem usa l'effetto patchwork per le sue gonne a pieghe in cui inserti di snake si alternano a stoffe delicate, accostate a corpini in impalpabile pizzo. Antonio Marras mette insieme tessuto militare e stampe floreali pastello per soprabiti army chic.
CREAZIONI GEOMETRICHE
Carven cuce pezzi di seta dalle nuance differenti per silhouette trompe-l-oeil, mentre Fendi accosta e crea contrasti, seguendo le linee del Bauhaus per creazioni dallo stile architettonico. Gli fa eco Pedro Laurenço con il minidress effetto cubista. Julien David disegna abiti patchwork dalle forme regolari e squadrate: un po' Mondrian e un po' country. Femminile e ricercatissimo il lavoro di Preen by Thornton Bregazzi sulla blusa in chiffon che unisce stampe pitone, righe optical e colori neon. A dimostrazione che il patchwork è tutt'altro che folk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso