BEAUTY TREND 24 Aprile Apr 2013 1001 24 aprile 2013

Eyeliner, quando il tratto fa la differenza

Dagli Anni '60 torna la linea pulita ed elegante. Che regala allo sguardo una nuova luce.

  • ...
cat-eyeliner

Eyeliner. Torna il tratto deciso ed elegante: non solo black, ma anche in diversi colori.

Con un semplice tocco di eyeliner si può cambiare lo sguardo: basta un attimo, e una mano ferma, e gli occhi acquistano nuova luce e un emozionante vigore e freschezza come dopo un week end con le amiche passato a chiacchierare e riposarsi. Per questa stagione estiva è tornato prepotentemente a essere un piccolo oggetto trendy e di culto cavalcando l’onda che vede tornati alla ribalta gli Anni Sessanta con i suoi tratti precisi, decisi e un po’ sfrontati.
SGUARDO MAGNETICO
Sì, perché non esiste nessun gesto che regala così tanta forza allo sguardo: che si opti per un effetto vinile in tipico mood Sixties oppure un tratto leggermente sfumato seppur stabile, più in voga nei mitici Novanta, l’importante è passarlo solamente sulla palpebra superiore. Negli anni infatti lo si è visto anche comparire magicamente (per poi scomparire subito dopo un paio di stagioni) su quella inferiore, ma a noi piace il tratto pulito ed elegante delle dive d’altri tempi come Brigitte Bardot o Maria Callas.
A OGNUNA IL SUO
Una cosa è certa: nonostante i make up artist continuino a ripetere che l’eyeliner è semplice da utilizzare, da noi comuni mortali, continua a essere visto come uno strumento ad altissima precisione per il cui utilizzo dovrebbero istituire (quasi) un corso di laurea. E siccome ottenere uno sguardo seducente è il nostro obiettivo, almeno per il momento, il nostro consiglio è quello di fare prima pratica con texture solide e, una volta che siamo in grado di realizzare un tratto preciso, passare a quelle liquide, più intriganti, ma un tantino più difficili da concretizzare.
PENNELLINI & CO
Se si parte da una matita, magari a consistenza waterproof si possono provare a realizzare effetti e sfumature poi facilmente riproducibili con l’eyeliner una volta raggiunta la giusta esperienza. Ma sul mercato sono diversi i tipi di eyeliner a nostra disposizione. Ecco allora come muoversi e quali scegliere.
DAI BASIC AI PIÚ SOFISTICATI
Si può andare sul più classico, quello con il pennellino per intenderci, che resta il più gettonato per creare tratti più plastici, al pennarello che, invece, pur essendo tra i più facili da usare e quindi ideale per chi ha poca dimestichezza con questo strumento di bellezza, ha un segno leggero e opaco. Poi ci sono quelli compatti: tra i più amati dalle addicted, che si possono utilizzare sia in versione wet che in quella asciutta. Infine quelli in gel sono i più sofisticati: massima brillantezza, purezza delle linee e una tenuta estrema. Ma solo per mani pratiche!
APPLICAZIONE AD HOC
Dopo essersi assicurate che la palpebra non sia secca, umida o unta, è importante utilizzare un correttore, un uniformante o un primer (evitando quelli troppo polverosi che rischierebbero di interrompere il tratto) per levigare la pelle e rendere così la linea precisa. Sono solo tre poi le mosse da tenere ben presenti nel momento in cui ci si appresta a utilizzare l’eyeliner: innanzitutto, aiutandosi con la mano, tenere ben salda e ferma la palpebra.
Poi si può procedere in due modi: tracciando una riga con la matita e, quando si raggiunge un risultato soddisfacente si ripassa il tutto con l’eyeliner, oppure realizzando piccoli puntini lungo la rima ciliare da collegare poi in un tratto completo. Una passata di mascara e il gioco è fatto.
VARIANTI SUL TEMA
Non esiste solo nero questo piccolo lusso. Negli ultimi anni sono sbucati mille e più colori, opachi o glitterati, per soddisfare la fantasia di tutte e accontentare anche le ragazze più audaci. Si sono persino viste doppie righe, nera e colorata, in occasioni particolari, oppure sopra la palpebra mobile o appena sotto  l’arcata sopraccigliare.
GIOCHI DI COLORE
E ancora: più tratti neri intervallati da altri brillanti e luccicanti. Insomma ce n’è per tutti i gusti e si possono realizzare giochi infiniti. Uniche regole: mai utilizzare l’eyeliner dello stesso colore dell’iride e lasciare sempre la palpebra effetto nude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso