GUSTI CALDI 16 Aprile Apr 2013 1339 16 aprile 2013

Cucina e cimitero perfetti per fare sesso

Tra i fornelli gli incontri più hard. Per una scappatella, invece, i luoghi sacri sono il massimo.

  • ...
Sesso e cucina sembra essere il mix perfetto per gli incontri hot.

La cucina risulta essere l'ambiente preferito dagli uomini per incontri hot.

Cucina e sesso, un binomio spesso celebrato e tanto decantato. Un mix sempre vincente. Cibi afrodiasiaci, aromi speziati, manicaretti invitanti e pietanze succulente fanno volare la fantasia e permettono di creare scenari hot. Così, tra fornelli e pentole, non solo si mangia ma ci si dedica a incontri ravvicinati. Just Eat, il colosso della consegna a domicilio, ha realizzato un’indagine per capire gli usi alternativi di questa area della casa.
GLI UOMINI AMANO IL SESSO IN CUCINA
Dai risultati è emerso che quasi l’80% degli italiani sceglie la cucina per tête a tête bollenti con la partner. Ad amare questo luogo sono, in partiolare, gli uomini (82%); a seguire le donne (73%). Forse il gentil sesso associa la cucina al dove più che al piacere.
Inoltre, quasi il 25% del campione ha detto di preferire la cucina come luogo di passione ben una o due volte al mese. Tra habitué e nuovi adepti del trend, almeno una volta nella vita, il 29% degli intervistati ha dichiarato di aver sperimentato la cucina per serate calienti. Piuttosto scarsa, invece, la percentuale dei tradizionalisti che varcano la soglia di questo luogo solo per mangiare (17%).
SPOPOLA LA POSIZIONE DELL'IMPASTATORE
Just eat ha poi redatto un vero e proprio kitchen-sutra per scoprire le posizioni preferite del sesso tra i fornelli. In primis figura quella dello chef (26,5%), molto amata dalle donne. Per una ricetta nuova ogni sera. Medaglia d'argento per l’impastatore, perché - dicono gli esperti - un uso consapevole delle mani è sempre ben gradito. Terzo posto del podio per la posizione del lavapiatti, perché il lavello può offrire molteplici spunti creativi.
IL CIBO RISVEGLIA I SENSI
Benvolio Panzarella, direttore generale di Just Eat, ha spiegato: «Gli italiani, si sa, amano molto la cucina. Ci siamo divertiti con questa curiosa indagine a scoprirne nuovi usi. Al di là dei dati più immediati, è emerso come il cibo abbia svariate e molteplici implicazioni sulla vita quotidiana e quanto sappia stimolare tutti i nostri sensi».
VADO AL CIMITERO PER UNA SCAPPATELLA
E se le coppie consolidate amano la tranquillità della casa, per le scappatelle si prediligono cimiteri, luoghi sacri e siti storico-artistici. Lo dice una ricerca condotta da C-date, il sito internet dedicato alle relazioni 'non proprio ufficiali'. È emerso che il 26% dei primi appuntamenti delle relazioni clandestine (una su quattro) avviene nelle vicinanze di un luogo sacro; il 21% in un locale (preferibilmente all’ora dell’aperitivo), il 17% in un centro commerciale, il 13% in un parco, il 10% in un museo o in una galleria d’arte, il 6% in un sito storico artistico (vanno forte la Reggia di Venaria Reale e quella di Caserta, dove ci si può confondere in mezzo ai turisti), e solo il 3% in un cinema.
AL RIPARO DA SGUARDI INDISCRETI
Gli amanti nati nell'era 2.0, quelli che si conoscono in rete grazie ai social network e ai siti di dating, quando si tratta di incontri scelgono luoghi che siano innanzitutto al riparo da sguardi indiscreti: siti storico-artistici, musei, chiese e cimiteri. Al primo posto si piazza il cimitero monumentale di Milano, al secondo quello romano detto 'degli inglesi'. Medaglia di bronzo per il cimitero delle Fontanelle di Napoli; seguono quello di Staglieno (Genova) e quello di Messina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso