CURVY TREND 15 Aprile Apr 2013 1000 15 aprile 2013

Corpo, una questione di curve

La silhouette più sensuale è mordida. Da curare con dieta, sport. E trattamenti specifici.

  • ...
Curvy.

 Oggi l'ideale di bellezza femminile è decisamente morbida, con le curve.

Tramontata l’epoca delle donne efebiche, si fa largo un modello di femminilità dalla linea morbida, armoniosamente rotonda. D’altra parte, che il fattore curve sia determinante per il sex appeal trova conferma nello studio The shape of beauty, condotto dagli psicologi Maryanne Fisher dell’Università di Halifax (Canada) e Martin Voraceck dell’Università di Vienna, da cui risulta che una silhouette rotonda e sinuosa è considerata di gran lunga la più seducente.
CURVE PERICOLOSE
Insomma, il seno prosperoso e i fianchi ad anfora, caratteristiche delle donne di tipo mediterraneo, si confermano straordinari punti di fascino, che le collezioni dell’estate 2013 sottolineano sapientemente. Ma attenzione, quando le curve sono accentuate, corrono il rischio di cedere o di andare fuori misura, quindi è bene tenerle sotto stretto controllo.
SENO BEN SOSTENUTO
Il principale sostegno del seno è l’epidermide, che per svolgere a dovere il suo compito deve essere elastica e tonica. A questo scopo, sono stati formulati cosmetici che, oltre a nutrire e idratare la pelle in profondità, rendendola più resistente, creano un film trasparente sulla sua superficie, una specie di reggiseno invisibile in grado di migliorarne la compattezza.
ANCHE LA GINNASTICA AIUTA
Il seno è appoggiato sui muscoli pettorali che, se ben sviluppati, offrono un supporto extra. È importante, quindi, mantenerli efficienti con esercizi specifici. Quello suggerito dall’operatore shiatsu Michele Marchesani in più riattiva l’energia nella zona toracica.
Ecco come si esegue: in piedi, gambe appena divaricate, incrociare i pollici dietro la schiena tenendo i palmi aperti, inspirare profondamente, poi piegare il busto in avanti e sollevare le braccia. Espirare e inspirare per quattro volte, quindi tornare nella posizione di partenza. Ripetere l’esercizio con i pollici incrociati nell’altro verso. Per 10 volte.
FIANCHI E GLUTEI ARMONIOSI
In genere, nel corpo femminile i chili superflui si accumulano prima su fianchi e glutei, poi sulle altre parti del corpo. Le cause sono riconducibili a fattori ormonali, ma non solo. Da recenti studi dietologici, infatti, è risultato che il tessuto adiposo prodotto dai grassi animali e dagli zuccheri semplici (dolciumi e alcolici) tende a depositarsi di preferenza su queste zone, formando antiestetici cuscinetti. Oltre a eliminare dalla dieta le sostanze incriminate, si può intervenire localmente con cosmetici mirati, capaci di ostacolare l’ingresso dei lipidi negli adipociti e favorirne lo smaltimento.
TERAPIA CON ULTRASUONI
Contro le adiposità localizzate che resistono a diete e cosmetici, si possono ottenere ottimi risultati con la medicina estetica. «Un metodo molto efficace e non invasivo è la cavitazione a ultrasuoni», sostiene il chirurgo plastico ed estetico Maurizio Bottari, responsabile del centro dermoestetico CDM di Milano. «Il trattamento viene effettuato mediante un apparecchio che permette agli ultrasuoni di raggiungere il tessuto adiposo e di trasformare il liquido presente tra le cellule in bollicine. Queste, esplodendo, rompono la membrana degli adipociti, in modo da consentire la fuoriuscita del grasso», spiega lo specialista. I risultati sono visibili dopo 8-10 sedute.
LASER A DOPPIA AZIONE
In una sola seduta promette di ridurre le dimensioni delle cellule adipose e di migliorare il tono cutaneo. È Cellulaze, un laser innovativo, il cui raggio, veicolato nel tessuto adiposo da una sottile fibra ottica, distrugge le sacche di grasso e recide i setti fibrosi, responsabili del caratteristico aspetto della pelle a buccia d’arancia. Inoltre, secondo Santo Raffaele Mercuri, primario dermatologo dell’ospedale San Raffaele di Milano, l’energia che produce il macchinario stimola la sintesi del collagene, migliorando notevolmente l’elasticità della pelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso