IN VIAGGIO 9 Aprile Apr 2013 1035 09 aprile 2013

Pronti,via. Cosa mettere nel beauty case

Dai prodotti corpo alle creme viso. I consigli di un’esperta su cosa portare e perché.

  • ...
Pochette viaggio.

Le donne 2.0 sono spesso in viaggio: i consigli utili per avere un beauty case perfetto, da tenere sempre con sé. (Thinkstock)

Getty Images/Polka Dot RF

Le donne 2.0 sono spesso di corsa, a rincorrere figli, mariti, fidanzati o amanti. O a rincorrere loro stesse, per quell'incorregibile vizio che le incita a fare sempre tutto e di più. E se possibile anche meglio.
Preparare la valigia e il beauty case per una trasferta di un paio di giorni, rimane però un'impresa che mette in difficoltà. E se tanti programmi televisivi e rubriche di giornali dispensano consigli sull’abbigliamento adeguato per il viaggio, non è così per il il beauty.
Letteradonna.it vuole aiutarvi, con l’aiuto di un’esperta, a realizzare il beauty perfetto per la vacanza o il lavoro.
LESS IS MORE
La cosa essenziale è che la pochette che racchiude tutti i nostri segreti di bellezza non può pesare molto: deve essere snella, ben calibrata e soprattutto deve stare comodamente nella nostra shopping bag e, all’occorrenza, essere inserita in borsoni o trolley senza occupare troppo spazio. «Per quanto ci piaccia e ci faccia sentire sicure, non si può viaggiare sempre con pesanti flaconi e ogni crema esistente nel nostro bagno. Bisogna saper identificare i nostri reali bisogni e decidere cosa è realmente necessario e cosa invece superfluo e meritevole di essere lasciato tranquillamente a casa», ci spiega la cosmetologa e dermatologa Silvia Veronelli che ha lavorato sul set di molte fiction televisive.
OMAGGI DAGLI HOTEL
L’esperta suggerisce di partire dalle esigenze del corpo che, solitamente richiede meno cure rispetto al viso: «Per quanto riguarda il bagnoschiuma, per non caricare troppo il beautycase, si può attingere a quelli che frequentemente si trovano negli alberghi, così da lasciare spazio per la crema idratante preferita. E, magari, concedersi il lusso di portarsi il proprio detergente intimo».
PRODOTTI AL TOP PER I CAPELLI
Lo shampoo, il balsamo o qualsiasi altro tipo di siero, fiala e maschera ristrutturante per capelli, sono gli "irrinunciabili": la dermatologa suggerisce di portare con sé quelli utilizzati quotidianamente «perché il più delle volte le formule che si trovano in hotel, anche nei più lussuosi e raffinati, sono piuttosto aggressive e non rispettano il ph naturale della pelle. Si rischiano irritazioni inutili».
MAI SENZA UNA BBCREAM
Il viso, più del corpo, ha bisogno di cure e attenzioni strategiche e, avendo rinunciato a qualche prodotto per il primo, ci si può a questo punto permettere di inserire una confezione in più per il volto. «Non deve mai mancare una buona crema idratante. Se si sta lontano solo pochi giorni si può evitare di portare il siero e optare anche solamente per una BBCream che idrata e colora allo stesso tempo. Se invece si tratta di una vacanza di oltre una settimana, si deve trovare lo spazio necessario anche per siero e gommage dolce così da mantenere la pelle luminosa, dissetata e perfettamente pulita», continua l’esperta.
CAMPIONCINI O VERSIONI TRAVEL
Nessuno poi vieta di rifornirsi di campioncini della fragranza prediletta o di acquistare la versione travel. «Il make up in viaggio deve essere basic: solo una passata di mascara per allungare le ciglia e dare profondità allo sguardo e un rossetto di una tonalità accesa», conclude Silvia Veronelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso