SALUTE 20 Marzo Mar 2013 1300 20 marzo 2013

Allergici, una questione di parto cesareo

Bimbi più soggetti a intolleranze se nati con il bisturi. Lo dice una ricerca americana.

  • ...
Secondo uno studio, i bambini nati con parto cesareo hanno maggiore probabilità di sviluppare allergie.

Secondo uno studio, i bambini nati con parto cesareo hanno maggiore probabilità di sviluppare allergie.

Il parto cesareo aumenta il rischio per il bambino di sviluppare allergie dai due anni di età in poi. La notizia è stata confermata da un nuovo studio condotto presso l'Henry Ford Hospital (Detroit), che suggerisce alle mamme in attesa di prendere in considerazione questi risultati prima di dire no al parto naturale. Salvo i casi in cui la scelta è obbligata da altri motivi medici.
IL RISCHIO DI ALLERGIE È QUINTUPLICATO
La ricerca condotta da Christine Cole Johnson e presentata al meeting annuale dell'American Academy of Allergy, Asthma and Immunology a San Antonio, ha dimostrato che i neonati messi al mondo con il parto cesareo hanno cinque volte in più la possibilità di sviluppare allergie nel corso dell'infanzia rispetto ai bambini generati naturalmente. I risultati dell'indagine statunitense mostrano che i bebè nati con il cesareo posseggono una maggiore propensione alle allergie quando sono esposti ad alti livelli di comuni fonti allergiche domestiche come cani, gatti e acari della polvere.
SOTTO OSSERVAZIONE 1.258 NEONATI
Lo studio, promosso in collaborazione con il National Institute of Allergy and Infectious Diseases, ha coinvolto 1.258 neonati partoriti tra il 2003 e il 2007 e li ha monitorati in quattro periodi diversi: a un mese, a sei mesi, a un anno e a due anni. Alle osservazioni sono stati inoltre affiancati i dati rilevati dal cordone ombelicale, dai campioni di sangue del bebè e dei genitori, dal latte materno, dalla polvere di casa e dalla storia delle allergie di famiglia. Sono stati inoltre analizzati: l'esposizione al fumo e l'eventuale uso di farmaci durante la gravidanza da parte della mamma. Questa tesi è confortata anche da un ulteriore studio.
MAGGIORI RISCHI DI DIARREA
Oltre alle allergie, i bimbi nati con cesareo correrebbero rischi maggiori di soffrire di diarrea durante il primo anno di vita. I ricercatori dell'ospedale infantile dell'Università Ludwig-Maximilians di Monaco di Baviera, guidati da Sibylle Koletzko, hanno osservato che i bambini partoriti con il taglio cesareo avevano due volte più probabilità di essere intolleranti al latte di mucca e ad altri allergeni alimentari rispetto ai bambini partoriti con il parto naturale. È stata rilevato, hanno precisato gli specialisti, un legame fra il parto cesareo e la diarrea e le intolleranze alimentari nei bambini con una storia familiare di allergie. Gli scienziati, il cui lavoro è stato presentato sul Journal Archives of Disease in Childhood, hanno seguito la crescita di 865 bambini per un anno. Circa 150, vale a dire il 17% di loro, erano nati con il cesareo.
COLONIZZAZIONE DI BATTERI NELL'INTESTINO
I ricercatori ritengono di poter sospettare che nei bambini nati con il cesareo la colonizzazione dei batteri naturali nell'intestino, che sono protettivi per la salute e svolgono un ruolo importante nella risposta del sistema immunitario, sia ritardata o alterata.
 I ricercatori hanno così invitato anche altri studiosi a occuparsi del tema essendo il cesareo sempre più frequente nelle sale parto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso