BEAUTY TIPS 8 Marzo Mar 2013 1249 08 marzo 2013

Profumi, nuovi bouquet di primavera

Miniguida per fare la scelta giusta. Tra le nuove fragranze, floreali e orientali.

  • ...
Profumo

La scelta del profumo varia per ogni tipo di pelle e va effettuata con accuratezza. (Thinkstock)

Getty Images/Comstock Images

Possiamo evitare di guardare, ascoltare, assaporare, toccare ma non possiamo esimerci dal percepire un odore, un profumo. Annusata la fragranza, il nostro cervello la registrerà all’istante e l’archivierà trasformandola in un ricordo indelebile. Come recita Patrick Suskind in Il Profumo, romanzo best seller: «Il profumo ha una forza di persuasione più convincente delle parole, dell’apparenza, del sentimento e della volontà. Non si può rifiutare la forza di persuasione del profumo, essa penetra in noi come l’aria che respiriamo penetra nei nostri polmoni, ci riempie, ci domina totalmente, non c’è modo di opporvisi».
AROMI E RICORDI
Ecco perché l’odore del mare ci ricorda estati felici, quello dell’erba le corse nei prati, quello del fieno le vacanze in campagna. Allo stesso modo, i profumi di muschi, legni, spezie sono associati all’autunnno e all’inverno, mentre le fragranze di fiori e frutti alla primavera e all’estate.
LA SCELTA GIUSTA IN CINQUE MOSSE
Ogni stagione, quindi, ha i suoi bouquet. Letteradonna.it vi invita a scoprire i nuovi profumi donna per la primavera e l’estate 2013 e vi suggerisce come scegliere il vostro:
- Primo passo, cercare un’addetta alle vendite e farsi aiutare, comunicando quali sono gli odori che più vi piacciono, ad esempio gli agrumi, le note fresche, il fiore preferito e così via, per escludere subito tutte quelle fragranze che certamente non corrispondono ai vostri gusti.
- Testate al massimo cinque fragranze, 'pulendo' il naso tra una nota e l’altra annusando del caffè; spruzzate il profumo sulle mouillettes (piccoli cartoncini allungati) per sentire la fragranza in modo neutro.
- Se non siete convinte, tornate la volta successiva e testate altri profumi.
- Quando la scelta si è ristretta a due/tre fragranze, provatele direttamente sulla pelle per capire la reazione della vostra epidermide. E uscite.
- Prendetevi il tempo necessario per scegliere, perché un profumo cambia nel tempo, seguendo lo schema della piramide olfattiva: subito sprigiona le note di testa fresche e leggere che svaniscono in pochi minuti, poco dopo le note di cuore più potenti che durano due/tre ore, infine le note di fondo che evaporano lentamente e possono persistere per giorni.
Il profumo risveglia emozioni e racconta di noi. Deve essere studiato, capito, assimilato con calma. La fretta non è amica di una scelta di successo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso