SALUTE 5 Marzo Mar 2013 1122 05 marzo 2013

Cure dolci per i dolori del ciclo

Dai broccoli nella dieta, ai massaggi con gli oli, fino ai pediluvi. Per risolvere crampi e malesseri.

  • ...
ciclo_donne

Il relax è uno dei segreti per sciogliere le tensioni anche a livello addominale.

Getty Images/iStockphoto

Non solo medicinali contro crampi, mal di testa e malessere diffuso. Per combattere i fastidiosi sintomi che tormentano “quei giorni” si può ricorrere a metodi totalmente naturali. L’arrivo delle mestruazioni per molte donne, infatti, oltre a essere accompagnato dai classici mal di pancia può manifestarsi attraverso problemi di carattere psicofisico che riducono di gran lunga la qualità della vita, trasformando il ciclo in un vero incubo. Come affrontarlo al meglio? Dalla fitoterapia all’oligoterapia, dall’alimentazione agli unguenti, ecco tutti rimedi doci a cui si può ricorrere.
ESSENZE  E ZENZERO CONTRO I CRAMPI
Uno dei più importanti aiuti naturali contro i dolori mestruali è senz’altro l’aromaterapia. Il consiglio più semplice è scegliere l’essenza che più ci piace, prendere un brucia essenze, versarne qualche goccia nella vaschettina con un po’ d’acqua e lasciare che la fragranza si diffonda nella stanza. L’effetto relax è immediato e, di conseguenza, la tensione percepita a livello muscolare si può attenuare.
Anche l'omeopatia può essere una valida alternativa ai farmaci tradizionali. Contro i crampi, per esempio, si può prendere un pezzo di radice di zenzero grattugiato e lo si immerga per 15 minuti in acqua bollente. Una vota che il liquido si sarà raffreddato si deve immergere un panno di cotone, lo si strizza e poi lo si pone sull’addome per attenuare gli spasmi.
I BENEFICI DEL COMPLESSO ZINCO-RAME
Un contributo importante al nostro benessere durante i giorni del ciclo ce lo fornisce l’oligoterapia, nello specifico attraverso l’abbinamento zinco-rame. Questo complesso oligominerale è in grado, infatti, di agire come normalizzante endocrino, riportando allo stato normale il fisiologico contatto tra ghiandole sessuali e ipofisi (l’organo che presiede il controllo della produzione ormonale).
Esattamente come tutti gli altri oligoelementi, rame e zinco sono privi di qualsiasi controindicazione; la loro assunzione avviene per via perlinguale (prima di essere deglutiti vanno trattenuti sotto la lingua per un paio di minuti) e a stomaco vuoto.
OLII ESSENZIALI PER I MASSAGGI
Se i dolori mestruali sono molto forti si può ricorrere agli olii essenziali. Ad esempio all’oleolito alla calendula, utile per preparare unguenti con il burro di karitè o per massaggi sull’addome. Ecco come prepararlo: mettete in un barattolo di vetro 50 grammi di fiori di calendula essiccati e copriteli con 250 millilitri di olio extravergine d'oliva o di girasole. Lasciate il vasetto al buio per  settimane, agitandolo almeno una volta al giorno, quindi filtrate il composto e conservate il liquido ottenuto in una bottiglietta di vetro scuro. Oltre all’oleolito alla calendula, altri efficacissimi olii essenziali sono la lavanda, la camomilla, la maggiorana e il geranio che, diluiti con olio vegetale di mandorle dolci o olio d'oliva, sono indicati per massaggi a piedi, gambe e addome.
IL POTERE DEI BROCCOLI
Durante il ciclo è fondamentale anche seguire una corretta alimentazione. Meglio eliminare alcol, zucchero raffinato, cibi piccanti, snack dolci, fritti e latticini che possono causare crampi, mal di testa o sonnolenza. È anche importante sapere che ci sono molti cibi (frutta e verdura in primis) che aiutano a ridurre il malessere tipico di quei giorni. Recenti studi americani hanno identificato nel broccolo il principale alleato delle donne in età fertile. Questa verdura, infatti, grazie al suo contenuto di ferro non eme ridurrebbe del 30-40% l’incidenza dei disturbi che accompagnano solitamente le mestruazioni. Rientrerebbero nella categoria dei “cibi terapeutici” anche le albicocche secche e i semi di sesamo tostati.
SALI DA BAGNO, PEDILUVI E TISANE
Quando si è doloranti e irritabili non c’è niente di meglio che affidarsi a un bel bagno caldo con sali. Magari preparati artigianalmente. Bastano 100 grammi di sale grosso integrale a cui aggiungere10 gocce di olio essenziale di lavanda e qualche fiore di lavanda essiccato. Ma si può anche optare per un pediluvio che ha uno straordinario effetto calmante contro i crampi. Come prepararlo? Sciogliendo due cucchiai di senape in polvere (ma si può anche scegliere cannella, tino, chiodi di garofano o zenzero) in un catino di acqua calda e concedendosi, subito dopo l’ammollo, un massaggio con gel d'aloe vera. Ottime anche le classiche tisane, perfette contro i dolori del ciclo. Ma è importante scegliere quelle più adatte al caso: camomilla (bastano due cucchiaini in una tazza di acqua calda), foglie di lampone, cannella (un cucchiaino), zenzero (un cucchiaino) e menta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso