Milano A/I 2013-14 20 Febbraio Feb 2013 1659 20 febbraio 2013

Gucci rivisita il pied de poule

Tubini al ginocchio, stivali in pitone e scolli audaci. Per una donna sensuale e decisa.

  • ...
Gvc0549

La sfilata di Gucci autunno/inverno 2013-14.

Milano, 20 febbraio. Donne dal passo sicuro e dal look prezioso quelle pensate da Frida Giannini per l’autunno/inverno 2013-14 di Gucci. Gli abiti e i tailleur sono quasi sempre sagomati, e anche se in alcuni punti le sete cadono morbide, prevale uno stile fasciato e strutturato, che da sempre contraddistingue la maison.
Il mood è Anni Settanta, per lo meno nei tagli dei tubini leggermente cangianti, che finiscono laddove iniziano gli stivali in pitone nero. I tessuti sembrano croccanti al tatto e rendono consistenti i giacchini corti e i pantaloni a sigaretta, che si colorano di nero, bronzo, porpora e senape, anche grazie alle fantasie di foglie dorate o in pied de poule, che torna rivisitato e con un piglio sofisticato.
I vestiti hanno lo scollo a V profondo, le maniche lunghe e le spalle leggermente bombate, così come la vita, che suggerisce morbidezza. Dappertutto dettagli in pelle nera o pitone, per un sapore a tratti aggressivo. La sera è un trionfo di sete, fluide e luminose, di rasi e abiti a rete su cui si intrecciano piume di marabù leggerissime e cristalli in contrasto su motivi sinuosi. Carta da zucchero, bronzo, blu, verde e oro sono le tinte più eleganti e raffinate secondo Frida Giannini che sul finale esce in passerella con il pancione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso