FESTIVAL 15 Febbraio Feb 2013 1445 15 febbraio 2013

Tutte pazze per Daniele Silvestri

Dal codino alle bretelle, l'evoluzione del cantautore. Eletto sex symbol di Sanremo.

  • ...
silvestri

Daniele Silvestri.

ANSA - ANSA

Ora canticchiamo la sua A bocca chiusa, sospiriamo davanti alle sue bretelle, e chattiamo con le amiche riempiendo la Rete di like e retweet.  Come se lo vedessimo per la prima volta.
IL BATTESIMO DELL'ARISTON
E un po', a dire il vero, è  così, visto che il Daniele Silvestri di Sanremo 2013 non è certo quello che avevamo conosciuto nel lontano 1995.  Quando sbarbato e con un codino improponibile, cantava L'uomo col megafono sul palco dell'Ariston.
BOOM PER #SILVESTRINUDO
Allora Silvestri si aggiudicò il premio della critica per miglior testo. Successo che bissò  l'anno successivo con la romantica Le cose che abbiamo in comune (tra l'altro molto simile alla canzone sanremese presentata quest'anno da Simone Cristicchi) premiato con la targa Tenco. Oggi ha già guadagnato il titolo di sex symbol dell'Ariston, come dimostra il boom dell'hashtag #silvestrinudo.

CUBA E RIVOLUZIONE
Impegnato, colto, di sinistra con l'aria da intilimano da circolo Arci - basta ricordare la famosa Cohiba, quella del «Venceremos adelante  o victoria o muerte» - Daniele, figlio di Alberto, autore televisivo e sceneggiatore, è entrato nella schiera dei cantautori italiani di nuova generazione. Non a caso il bassista della sua prima band era un certo Max Gazzè.
Ma l'impegno di Silvestri non si è fermato ai ritornelli.  Nel luglio del 1997 è infatti volato a L'Avana per partecipare al festival della Gioventù comunista. Come dire un duro e puro.

Dopo Aria, canzone dedicata alla situazione carceraria, Silvestri nel 2002 propose a Sanremo Salirò con tanto di coreo dell'attore Fabio Ferri. Finì al 14esimo posto ma, come spesso accade in quel della Riviera, il successo di pubblico fu straordinario.
La leggerezza ha caratterizzato anche la Paranza con cui tornò a Sanremo nel 2007. Mentre l'altro tormentone silvestriano, firmato con i Subsonica, è datato 2011 ed è Liberi tutti.
L'AMORE E LE DONNE
Nel frattempo Silvestri ha avuto una lunga relazione con Simona Cavallari dalla quale ha avuto due figli che ha deciso di battezzare con nomi evocativi: Pablo Alberto e Santiago Ramon, nati rispettivamente nel 2002 e nel 2003. Dallo scorso giugno, con buona pace delle fan, è sposato con Lisa Lelli, anche lei attrice.
Noi, da casa, ce lo possiamo godere solo così. Al piano, in completo scuro e camicia bianca. Con la bocca chiusa.

http://youtu.be/csUmCSBhzKU

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso