COCCOLE 14 Febbraio Feb 2013 1141 14 febbraio 2013

La bellezza parte dai piedi

Meritano attenzioni speciali, in ogni stagione. Con scrub e creme idratanti.

  • ...
Pedicure.

I piedi esigono attenzioni speciali, in tutte le stagioni. (Thinkstock)

Getty Images - (c) Stockbyte

Anche se i piedi vivono il loro momento di gloria in estate, non è un buon motivo per trascurarli durante il resto dell’anno. Anzitutto perché sostengono il corpo e ne determinano la postura, più o meno corretta. Se belli e ben curati, poi, quando escono allo scoperto, possono esercitare un discreto appeal, che non va sottovalutato. Vale la pena, quindi, di dedicare a questa parte del corpo, in apparenza defilata, le attenzioni che merita.
MASSAGGIO ENERGETICO
Non solo hanno il compito di portarci a spasso, fornendo al corpo le informazioni necessarie per regolare l’equilibrio e i movimenti, i piedi rappresentano anche autentici terminali del benessere. Trattandosi di zone molto innervate e vascolarizzate, massaggiare la pianta e le dita favorisce la circolazione e, secondo l’antica medicina cinese, stimola i punti collegati ai diversi organi e i canali attraverso i quali l’organismo riceve energia. Per ottenere una piacevole azione rivitalizzante, è sufficiente percorrere la pianta con le nocche, lentamente ed esercitando una certa pressione, quindi frizionare il dorso in senso ascendente, infine tirare e flettere ogni dito. La sequenza va ripetuta per tre volte.
ATTENZIONE AI TRAMPOLI
Tutti gli gli ortopedici sono concordi nell’affermare che portare abitualmente tacchi vertiginosi non fa bene ai piedi. «Li costringe a una posizione innaturale che, alla lunga, può causare dolori al metatarso, accorciamento del tendine d’Achille e deformazioni alle ossa, come l’alluce valgo», sostiene Leonardo Maradei, responsabile del reparto di chirurgia ortopedica mini-invasiva dell’ospedale Humanitas di Milano. Ma anche se camminare scalze è il sistema migliore per mantenere i piedi elastici e flessuosi, come ha di recente ribadito l’associazione degli ortopedici americani, di tanto in tanto, non è vietato inerpicarsi sui trampoli. Possibilmente, però, ricorrendo a un piccolo accorgimento: inserire all’interno di scarpe e sandali gli appositi cuscinetti di silicone, che funzionano da ammortizzatori.
CONTRO I GONFIORI
Gli ambienti surriscaldati e la mancanza di moto possono provocare gonfiori e indolenzimento ai piedi, dove i liquidi tendono a ristagnare. In questi casi, un pediluvio al sale marino integrale è un vero toccasana. Perché possa svolgere al meglio la sua azione drenante, però, i piedi devono rimanere immersi per almeno dieci minuti, aprendo e chiudendo lentamente le dita, per sgranchirle e migliorare la circolazione.
PELLE A PROVA DI CAREZZA
Dal punto di vista estetico, il primo step è rendere morbida e levigata la pelle, costituzionalmente  predisposta a ispessirsi e a screpolarsi, in particolare nei punti di attrito con le scarpe. La cura del piede, quindi, deve iniziare con uno scrub, da scegliere tra quelli con formule specifiche. Per evitare accumuli di cellule morte, che rendono l’epidermide ruvida, il trattamento va effettuato una volta alla settimana. L’applicazione di una crema ricca di sostanze emollienti e idratanti, invece, deve diventare un’abitudine quotidiana.
UNGHIE LACCATE AD ARTE
Se non ci sono callosità evidenti, la pedicure si riduce a un accurato taglio delle unghie (da rifinire con la lima di cartone ) e all’applicazione dello smalto. «In questa stagione, conviene puntare sul classico rosso, ma sono attualissimi anche i toni naturali, come il beige rosato e il peau d’ange, purché ultrabrillanti e stesi in modo da coprire tutta l’unghia», suggerisce la make up trender Paola Curioni. «Da qualche tempo, poi, sono sempre più numerose le donne che richiedono la copertura delle unghie dei piedi con il gel, che assicura una superficie perfettamente levigata, sulla quale lo smalto aderisce meglio e dura più a lungo», conclude l’esperata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso