MODA 13 Febbraio Feb 2013 1115 13 febbraio 2013

Un Festival di Sanremo a tutto un glitter

Per la serata di inaugurazione le donne hanno scelto tessuti preziosi. A partire da Luciana Littizzetto.

  • ...

Sanremo 2013 è ufficialmente iniziato e con sé, oltre alla musica e alle inevitabili polemiche, ha portato un tocco glamour nostrano in tivù ,quest’anno all’insegna di paillette, cristalli e lustrini. Una sorta di cascata di luce che ha impreziosito gli abiti di tutte le donne che hanno calcato il palco dell’Ariston.
LITTIZZETTO, REGINETTA DI STILE
Tra tutte, è spiccata la padrona di casa, la vulcanica Luciana Littizzetto, che ha dimostrato un grande senso dello stile e che (per la prima serata e forse per la prima volta nella sua vita), ha indossato tre mise davvero chic. L’attrice, scrittrice, presentatrice ha scelto di farsi vestire per il Festival da una serie di giovani stilisti, tra i nomi più  nuovi della moda, oggi conosciuti dsoprattutto dagli addetti ai lavori. Così, per inaugurare la kermesse, il duo Aquilano.Rimondi ha confezionato abitini corti in taffetà impreziosito da applicazioni di cristalli ton sur ton. I colori scelti vanno dal nero al blu pavone, passando per il verde bottiglia, in una palette sofisticata, ma soprattutto luccicante. Per le scarpe, invece, la neo-conduttrice si è affidata a dei modelli su misura (il suo piede da cenerentola e la sua statura mignon richiedono accessori speciali), realizzati per lei dalla maison Rizieri.
LUNGO VS CORTO
I dettagli glitterati sono stati il denominatore comune dei look della maggior parte delle ospiti della serata, che hanno scelto senza mezze misure tra abiti lunghi e corti. La Litizzetto ha preferito, appunto, il corto e come lei anche la cantante Simona Molinari (con un abito-gacca color aragosta e argento, tempestato di cristalli). Perle e perline anche per il long dress di Ilaria D’Amico, dai toni però più opachi, mentre le sorelle Benedetta e Cristina Parodi non si sono risparmiate, la prima con riflessi argento, la seconda con paillette nere in un lungo di chiffon.
UOMINI DI CLASSE
Gran classe anche per gli uomini, a partire dal conduttore Fabio Fazio, che per il festival si è fatto disegnare gli abiti per mano di Ennio Capasa di Costume National: completi minimal neri, con cravatta sottile, al passo con le tendenze. A colpire anche l’eleganza di Marco Mengoni, in un completo avio scuro con camicia e cravatta abbinate, dal gusto dandy-chic firmato Salvatore Ferragamo. Spezzato, invece, per il calciatore Angelo Ogbonna, che ha scelto una camicia con il colletto bicolor, a simulare un papillon. Per tutti linee pulite e grande eleganza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso