MUST 4 Febbraio Feb 2013 1114 04 febbraio 2013

La primavera ci vuole in riga

Le stripes tornano anche per la P/E 2013. In versione optical black&white. Per uno stile ultra navy.

  • ...
moda_righe

Un modello della collezione Tory Burch: righe in trama per la maglia tricot.

Quest'estate tutte in riga! Il fashion diktat parte dalle collezioni primavera estate di Milano, Parigi, New York che vedono scendere in passerella modelle vestite come marinarette ultra contemporanee. Sì, perché le righe saranno anche uno dei must timeless di ogni estate, ma quest'anno si reinventano in versione optical bianco & nero e con una voglia esasperata di disegnare la silhouette.
GRINTOSE E COUTURE
Verticali o orizzontali, a fasce larghissime o in chiave micro, le stripes prendono il largo dal tema squisitamente marinière e si fanno sempre più couture. E mostrano un carattere e una grinta mai viste prime! Lo dimostra Marc Jacobs che ha reso omaggio alla riga con un'intera collezione: il pattern si stringe, si allarga e si contorce per dare linea e forma nuova alla figura femminile.
EFFETTO OP-ART
Anche Balmain si affida al motivo per enfatizzare l'effetto op-art. E se Etro eleva le righe sul piano dell'eleganza chic utilizzandole su un lungo monospalla tempestato di paillettes, Moschino le rilegge in chiave Sixties su cappottini dalla linea ad A e con tasche a contrasto che ne accentuano il gioco ottico. Poteva mai sottrarsi la trend Jean Paul Gualtier che ne ha fatto uno dei suoi principali leitomotiv? Certo che no! E infatti, ecco arrivare sulla sua passerella, la sua iconica maglia marinière rivisitata in chiave glam punk tra giochi di trasparenze e nostalgie Anni '80.
DA LOOK MINIMALE A MAXI
E mentre Jil Sander Navy non tradisce il suo Dna e usa le righe per un look minimale e sofisticato, Viktor & Rolf creano un effetto maxi stripes sull'impalpabile gonna del loro abito da sera: il motivo si compone, in questo caso, senza ricorrere a stampe ma accostando pannelli di chiffon plissé. Più ricercate di così.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso