BEAUTY WAR 21 Gennaio Gen 2013 1336 21 gennaio 2013

L'olio batte la crema nel massaggio

Idrata, leviga e nutre la pelle. Non solo del corpo. E, soprattutto, d'inverno.

  • ...

È vero, spalmarsi un velo di crema sul corpo dopo la doccia è un gesto veloce e importante ai fini dell'idratazione. Ma, siamo sicuri che, dopo aver provato la scorrevolezza e il benessere di un olio, molte sceglierebbero questa soluzione. Soprattutto in questa stagione. Gli oli infatti nutrono e idratano la pelle molto più a lungo delle classiche formule emollienti. La texture dei prodotti oleosi è molto piacevole, mentre il profumo e i benefici sono a lunga durata. Inoltre vi sono prodotti di ultima generazione che possono essere usati indistintamente su tutto il corpo, perfino su viso e capelli.
LE NUOVE FORMULE
Il menù à la carte degli oli è decisamente vasto. Vi sono in commercio prodotti rassodanti che agiscono su inestetismi quali smagliature e cellulite, formule idratanti alle vitamine che nutrono il corpo in profondità, oli dedicati a chi ha la pelle molto sensibile e, ancora, concentrati dagli aromi energizzanti e tonificanti. I più nuovi, poi, riescono a ridare energia alla pelle molto secca e allo stesso tempo si possono usare per “rinfrescare” i capelli e renderli così più vitali, lucenti e sicuramente più morbidi.
LA TECNICA DEL MASSAGGIO CON L'OLIO
Siamo soliti utilizzare i prodotti oleosi esclusivamente in estate, soprattutto sul corpo, per reidratare la pelle e per esaltarne l’abbronzatura, dopo l’esposizione al sole. Così come si fa largo uso di olio sui capelli, per districarli dopo i bagni in mare o in piscina e proteggerli quindi da cloro e salsedine. «In pochi però sanno che il periodo migliore per adoperare questo tipo di prodotto è invece l’inverno perché le formulazioni in commercio creano una sorta di barriera protettiva che ripara l’epidermide dalle aggressioni esterne rendendo la pelle più elastica e robusta. Per avere i migliori benefici, l’olio va massaggiato sempre partendo dalle estremità: dalle caviglie per risalire poi lungo i polpacci e le cosce, con movimenti circolari, per riattivare la microcircolazione», spiega Riccardo Franzosini, dermatologo.
CONTROLLARE L'ETICHETTA
Bisogna leggere con molta attenzione l’etichetta del prodotto che stiamo per utilizzare sul corpo: «Meno ingredienti ha un olio e meglio è. Solitamente, infatti, si tratta di principi attivi più concentrati e di conseguenza potenti ed efficaci», conclude l'esperto.
Un altro consiglio importante ce lo suggerisce Santo Raffaele Mercuri, primario di cosmetologia dell’ospedale San Raffaele di Milano: «Utilizzate gli oli preferibilmente sotto la doccia ed emulsionateli con l’acqua. Massaggiandoli sulla pelle umida penetrano meglio, non ungono e, da ultimo, si risparmia prodotto».
Infine, al momento dell'acquisto fatevi guidare dal vostro naso: anche la profumazione delicata o più intensa va scelta in base ai propri gusti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso