LA SCOPERTA 7 Gennaio Gen 2013 1201 07 gennaio 2013

In inverno seduci di più

Altro che bikini, meglio il cappotto. L'immaginario erotico dell'uomo si scatena se sei più vestita. Lo dice una ricerca.

  • ...
Il vedo non vedo stuzzica la fantasia.

Il vedo non vedo stuzzica la fantasia.

Volete essere più desiderate? Imbacuccatevi con sciarpa e piumino! Il "vedo non vedo", tipico delle mise invernali e autunnali, che nascondono di più le forme e le rendono meno ostentate, aumenta il potere femminile di sedurre gli uomini. Parola di una recente ricerca scientifica polacca, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Perception. Gli scienziati del Dipartimento di Antropologia dell’Università di Breslavia hanno studiato le razioni di un gruppo di 114 uomini di diverse età e cultura, mentre visionavano delle foto che ritraevano donne in diverse stagioni. L’abbigliamento cambiava secondo il periodo dell’anno e anche le pose erano diverse: c’erano primi piani, scatti al decolleté e alla vita. Inoltre è stato chiesto ai partecipanti in quale stagione trovavano la loro donna più attraente e seducente.
LA STAGIONE INFLUENZA L'ATTRAZIONE
È questa la conclusione a cui sono giunti i ricercatori, supponendo che la differenza risieda nel fatto che durante l’inverno i corpi femminili vengono mostrati di meno e questo stuzzica maggiormente le fantasie maschili. Le stagioni "calde" che le scatenano sono, infatti, proprio l’inverno e l’autunno. Come hanno commentato gli autori dello studio, il dottor Boguslaw Pawlowsk e il collega P. Sorokowski, «dal momento che in estate gli uomini sono molto più esposti alla visione di corpi femminili maggiormente scoperti che in inverno, la nostra ipotesi è che gli stimoli presentati agli uomini in estate possono essere valutati come meno attraenti rispetto agli stessi stimoli, presentati agli stessi uomini, in inverno. Come previsto, le valutazioni di attrattività del corpo e del seno femminile erano più basse in estate che in inverno. Questo effetto può anche contribuire a già osservate variazioni comportamentali legate alle interazioni umane maschio-femmina». Inoltre, i ricercatori aggiunto che: «L’effetto che abbiamo rivelato potrebbe causare diversi livelli stagionali di valutazione maschile circa l’attrattiva femminile o influenzare le decisioni dei maschi nella scelta del partner. È anche possibile che tale stagionalità potrebbe essere correlata ad alcune fluttuazioni dell’attività sessuale e quindi potrebbe essere in relazione, per esempio, ad alcune fluttuazioni annuali di comportamento come l’adulterio».
IL POTERE DEL "VEDO NON VEDO"
Gli uomini sono maggiormente attratti da un corpo femminile vestito perché non rende tutto esplicito. Nascondere le forme regala così un senso di mistero che stimola la fantasia erotica. «Questo meccanismo è fondamentale per il desiderio sessuale, in quanto si basa sulla ricerca mentale di immagini erotiche personali e soggettive», ha spiegato la psico-sessuologa Nicoletta Suppa. «Tale ricerca è attivata inizialmente da stimoli esterni, in questo caso dalle forme femminile, ma successivamente si alimenta attraverso un processo mentale di ricerca di immagini erotiche interne. Detto ciò, quanto più lo stimolo è esplicito, come un corpo nudo, tanto più la ricerca di un'immagine erotica interna è superflua. Questo limita il 'potere' delle fantasie erotiche maschili, che non vengono del tutto sfruttare per accrescere il desiderio sessuale».
LA GAMBA SCOPERTA È UN POTENZIALE EROTICO
«Se, invece, l'uomo è solo stuzzicato da un corpo vestito, in cui si intravede un potenziale erotico, come una gamba scoperta, un decolleté o curve messe in evidenza da un abito, se ne sente attratto perché è portato a immaginare quel corpo nudo e quindi a ricorrere al proprio immaginario erotico. Alcuni uomini possono, inoltre, trovare molto eccitante una donna coperta, nell'immaginare di spogliarla o che sia lei a farlo», ha concluso l’esperta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso