PARTNER IDEALE 7 Gennaio Gen 2013 1426 07 gennaio 2013

Anima gemella, trovala con il rituale

Preghiere e musica per scovare la dolce metà. Il principe azzurro esiste per tutte. Parola di esperta.

  • ...
Anima7

Mai arrendersi quando si cerca il partner ideale.

Più la cerchi, più non la trovi. Destino, colpo di fortuna oppure tutta una questione di calcoli. La ricerca dell'anima gemella è diventata più faticosa. Nell'era moderna, con il fiorire dei social network e la conseguente crescita dei tradimenti, instaurare relazioni serie e durature sembra ormai un'utopia. Ma non tutto è perduto.
UNA TECNICA PER TROVARE L'ANIMA GEMELLA
Secondo Arielle Ford, scrittrice e imprenditrice nata a Hollywood, è tutta questione di tecnica. L'esperta ha messo a punto una strategia - a suo dire infallibile - che comprende preghiere, riti e pratiche che preparano corpo, spirito e mente - e anche la casa - all'arrivo della tanto sospirata dolce metà. Insomma, l'incontro del principe azzurro anticipato da immagini e musiche evocative e visualizzioni che vi prepareranno al grande evento.
NON ARRENDERSI MAI
Per Ford, che si è sposata a 44 anni, quando amici e parenti la davano ormai per spacciata e destinata a vivere una vita da zitella, è assolutamente vietato rassegnarsi: la possibilità di accasarsi, sostiene, è nelle mani di ognuno di noi. Mai dire mai. Anzi. Per far si che il sogno si avveri, è necessario credere al 'per sempre'. Il sapere di Arielle è raccolto nel fortunatissimo libro The soulmate secret, al quale ha fatto seguito un kit con il quale l'esperta ha promesso di trasformare ognuno in un magnete dell'amore.
MR.RIGHT ESISTE
Mr. Right, dunque, esiste davvero. Non stiamo girando a vuoto. Arielle ne è convinta. Ma come fare per attirare quell'unica persona che è destinata a noi? Semplice. Dovete recitare una preghiera giornaliera per far manifestare il vero amore.

 Insomma, una vera e propria strategia, anche se velata, che, almeno per la Ford, vale più di tanti romanticismi. E poi, mettete in luce le vostre qualità, nascondendo qualche piccolo difettuccio. In fondo, se si tratta di vero amore, il vostro partner imparerà ad apprezzare anche quelli. E voi, che ne pensate? Nelle relazioni vince la spontaneità o qualche innocente bugia è perdonabile?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso