COOL MANICURE 5 Dicembre Dic 2012 1318 05 dicembre 2012

Smalti, nuove tendenze glamour

Dalla french reverse alla nail accent. Dalle star gli ultimi trend per le unghie. Che giocano coi colori.

  • ...
Chanel

Un vero e proprio trattamento per le unghie: asciugatura rapida e soprattutto lunga tenuta con un colore estremo come Le Rouge Noir.

Le unghie questo inverno vanno di pari passo con lo sguardo. E se lo smokey eye passa dal total black a nuance più moderne come il verde, il blu e il prugna, lo smalto segue attentamente le stesse sfumature. Anche in questo caso a piacere, tra colori mat o sfavillanti, per occasioni più o meno speciali. Ma il bello è che tutte, proprio tutte le donne, possono azzardare qualsiasi tonalità. Indipendentemente dall’età. Basta solo saperlo accostare, con buon gusto, a un accessorio o a un capo di abbigliamento.
SENZA LIMITI DI ETÀ
Giorgio Forgani, make up artist di Pupa international, ne è certo: «A 15, 20, 40 o 60 anni si può indossare qualsiasi colore si voglia sulle unghie, perché niente risulta fuori luogo se lo si sa portare adeguatamente. E, se si sta bene con se stesse, il gioco è fatto». Sì, perché lo smalto deve essere ormai annoverato tra gli accessori da scegliere la mattina (magari meglio la sera prima), insieme al colore di qualsiasi capo. Che sia una gonna o un pantalone; una camicetta o uno stiletto; ma anche una borsa o una sciarpa. E questo privilegio non è riservato solo alle teenager, ma alle donne di tutte le età. L'esperto suggerisce di pensare allo smalto come a un bel gioiello: non si porta mai sempre lo stesso, ma si seleziona in base alle occasioni. «Deve essere un plus che contraddistingue la donna, una sorta di marchio di fabbrica riconducibile a una determinata persona. Un po' come la scia di profumo che ci si lascia dietro al nostro passaggio».

Jessica Biel sfoggia la diagonal french

NAIL ART, PER OGNI GUSTO
E non ce ne sono solo di tutti i colori, ma anche di tutti i gusti. Non stiamo parlando delle classiche boccette che si distinguono per le  tinte sfavillanti, fluo, metalliche, iridescenti o mat, ma di una vera e propria nail art. «Si parte dalla rivisitazione della classica french manicure in una versione più lussuosa e sofisticata con base opaca e tip a effetto mirror», spiega Giorgio Forgani, «per poi passare alla french reverse, che può essere rielaborata fino a trasformarsi in quella che oggi è definita half moon manicure». La french reverse prevede la lunetta di una tinta diversa all’attaccatura dell’unghia, mentre la half moon lascia la stessa lunetta priva di smalto o con una base  trasparente o molto chiara, mentre sulla restante parte è applicata una versione scura. Ma per questi «azzardi», suggerisce il make up artisti, le mani devono essere perfette e le unghie limate e levigate con cura e precisione.  «Vi consiglio di applicare degli sticker alla base dell’unghia per essere precise nella realizzazione delle lunette, una volta che li avete applicati stendete uno smalto scuro sulla restante parte: potete scegliere voi il colore che più vi piace. Di grande effetto sono il nero, il viola, il blu e il bordeaux, combinati con il bianco o con un nude»,  racconta ancora l’esperto.
COPIA LE STAR
Di ultima tendenza anche la diagonal french, balzata alle cronache dopo averla ammirata sulle unghie di Jessica Biel, nelle foto rubate durante il suo addio al nubilato. E ancora, il trend tanto amato dalle star e visto sugli ultimi red carpet: la nail accent. Una manicure che vede protagonista l’anulare, solitamente «dipinto» di una diversa tonalità, ma sempre in nuance «come ad esempio il borgogna che gioca col nero o un bel giallo abbinato all’arancio per regalare luce e un po' di ottimismo in tempi di crisi», continua Forgani che consiglia, anche per le meno addicted, ma con molta voglia di osare, l’ultima attitudine: la manicure degradé. Forse un termine che spaventa. «Sembra quasi essere una tecnica per soli esperti, ma non è affatto così: si tratta di uno stesso colore steso in gradazione diversa su tutte le unghie, partendo dal mignolo e risalendo verso il pollice o viceversa, senza bisogno di avere tante tonalità diverse dello stesso colore, semplicemente partendo da una nuance scura che via via si schiarisce e aggiungendo uno smalto bianco, nella quantità che ci permetta di ottenere unghia dopo unghia una tonalità sempre più chiara». Insomma non resta altro da fare che sbizzarrirsi. E ricordarsi di farlo a qualunque età.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso