INTERVISTA 14 Novembre Nov 2012 1623 14 novembre 2012

Anne Hathaway undici chili dopo

Per interpretare il ruolo di Fantine, l'attrice si è sottoposta a una dieta spaventosa.

  • ...
attachment

La copertina del numero di dicembre di Vogue America con Anne Hathaway.

Anne Hathaway ha fatto letteralmente la fame. A neanche 24 ore dalla denuncia di Jennifer Lawerence su come Hollywood faccia sentire grassa persino lei, si ritorna a parlare di diete e di perdita di peso. A farlo questa volta è Anne Hathaway a cui Vogue America dedica una bellissima copertina: per poter entrare nei panni di Fantine, la protagonista del film-musical Les Miserables tratto dal romanzo di Victor Hugo, la Hathaway ha dovuto perdere ben undici chili.
A DIETA CON LA CRUSCA D'AVENA
L'attrice ha ammesso, nell'intervista al magazine, di aver voluto intraprendere quel calvario per portare autenticità al suo ruolo di prostituta sul punto di morire. Da quando le telecamere hanno smesso di girare Anne ha piano piano recuperato qualcosa, ma ha ammesso che il suo corpo ancora "paga" le conseguenza di quel regime alimentare marziale, fatto di due miserrimi pasti a base di crusca d'avena al giorno. «Dovevo essere maniacale nel rispettare la dieta, l'idea era di apparire quasi morta» ha spiegato la Hathaway. «Ripensando all'intera esperienza devo ammettere che era un po' folle - ha aggiunto - È stata certamente una rottura assoluta con la realtà, ma credo che questo sia il personaggio di Fantine».
UNA MAGREZZA DA OSCAR

Anne Hathaway nel film Les Miserables, in cui interpreta una magrissima Fantine.


Un dimagrimento estremo che ha battuto persino quello affrontato dalla collega Natalie Portman che un paio di anni fa aveva perso 9 chilogrammi per il ruolo da ballerina ne Il Cigno nero che le è valso l'Oscar. E infatti Anne, che ha compiuto 30 anni da poco e lo scorso 29 settembre si è sposata in un principesco abito dalle sfumature rosa disegnato per lei dall'amico Valentino, si aspetta forse di coronare un anno magnifico con un premio per la migliore interpretazione femminile. Nell'intervista a Vogue confessa la sua felicità  per il  "vero amore", il marito Adam Shulman che l'ha raccolta dopo la prova disumana di fame e deprivazione. Un raro caso in cui la realtà è così bella da superare la magia del cinema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso