NUOVA SERIE 11 Ottobre Ott 2012 1824 11 ottobre 2012

Le ragazze son tornate (squattrinate)

Vorrebbero essere come Carrie&co. Ma le quattro protagoniste di Girls si scontrano con la vita vera.

  • ...
girls

Le quattro protagoniste di Girls.

Getty Images - 2012 Getty Images

Sono quattro, vivono a New York, hanno problemi sentimentali di ogni genere e sono amiche. Ma dimenticate le atmosfere glamour di Sex and the City. Le protagoniste di Girls, nuova serie targata HBO arrivata ora in Italia nei palinsesti di Mtv (in seconda serata ogni mercoledì), sono alle prese con una vita all'insegna del precariato, dividono appartamenti e si sentono insicure e inadeguate.
ARTISTA TRASVERSALE
A portare sullo schermo questo progetto tutto al femminile è stata Lena Dunham, una regista, sceneggiatrice e attrice ventiseienne che ha debuttato nel cinema nel 2010, attirando subito l'attenzione del produttore Judd Apatow, che ha puntato su di lei. Lena in Girls ha messo molte delle sue esperienze personali, sopratutto nel creare il personaggio di Hannah, da lei interpretato. E il realismo è uno degli elementi che hanno decretato il successo della serie negli Stati Uniti, dove è stata una delle rivelazioni del 2012.
UNA VERA STAR
La Duhnan è diventata in breve tempo una vera star del mondo dello spettacolo, contesa da talk show, produttori ed editori (la Random House le ha appena commissionato un libro di auto-aiuto intitolato Not That Kind of Girl: A Young Woman Tells You What She's Learned per la considerevole cifra di 3,5 milioni di dollari), e, allo stesso tempo, criticata spesso dai blogger di moda per il suo stile e il suo aspetto fisico. INCURANTE DEI CHILI DI TROPPO
Incurante della cellulite e dei chili di troppo, Lena in tv infatti appare spesso senza veli durante le scene di sesso contenute in Girls, mentre sui red carpet si presenta spesso con look controversi. Recentemente, si è presentata all'evento in favore dell'associazione benefica Alex's Lemonade indossando una camicia molto ampia e un paio di shorts che non nascondevano proprio nulla. Stroncata online, Lena si è difesa sottolineando come sia ingiustificata l'attenzione per le sue cosce e confermando che non ha nessun problema a mostrare le gambe, nonostante un fisico non certo da modella.
IRONIA TAGLIENTE
Con ironia tagliente Girls segue i personaggi di Hannah, Marnie, Jessa e Shoshanna: quattro ventenni contemporanee dall'aspetto e dai comportamenti assolutamente normali, cresciute un po' con il sogno di trasformarsi in Carrie Bradshaw, ma ancorate ad una realtà fatta di affitti da pagare, sesso deludente e lavori temporanei. Amiche, vicine di casa, colleghe di lavoro: le ragazze di questa serie tv piacciono così tanto perché è facile ritrovarsi nelle loro disavventure, o riconoscere in una di loro qualche aspetto di chi ci è vicino. Ad interpretare le quattro amiche è un gruppo di attrici figlie d'arte: da Zosia Mamet, figlia del regista David Mamet, a Allison Williams, il cui padre è un noto anchorman televisivo. Figlie di papà, quindi, ma dotate di un talento evidente e riconosciuto dai media e dal pubblico.
LARGO AL VINTAGE
I tacchi alti firmati Manolo Blanik rimangono un miraggio nella quotidianità del telefilm, ma anche la generazione firmata Dunham ha un suo stile ben preciso. I costumi indossati sul set sono stati creati svaligiando i negozi vintage di New York, tra cui il Brooklyn Flea e il Geminola, di proprietà della madre dell'attrice Jemima Kirke. In Girls i look, anche quelli più ricercati, sono sempre alla portata di tutte le tasche e si adeguano ai fisici imperfetti, ma così rassicuranti, delle protagoniste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso