RICERCA 2 Ottobre Ott 2012 1423 02 ottobre 2012

Troppe bimbe vittime di violenza

Terres des Hommes lancia l'allarme Italia: in aumento i reati contro i minori. In testa, stupro e maltrattamenti.

  • ...
bimba_triste

Su 4946 casi di reati contro i minori registrati nel 2011, oltre la metà riguardano delle bambine. I dati sono in umento in Italia.

Non abbassiamo la guardia. Lo dice, con forza, Terre des Hommes, mettendo sul tavolo un bilancio drammatico, quello dei reati contro i minori, specie bambine. L’associazione www.terredeshommes.it , da cinquant’anni impegnata a difendere i bambini soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, questa volta invita a guardare ‘in casa nostra’: è stato infatti registrato un aumento di quasi il 15% dei reati contro i bambini (4.946 casi nel 2011), la maggior parte dei quali sono di sesso femminile (61%).
SUBISCONO VIOLENZE SESSUALI
Queste nostre piccole donne sono vittime, nella civile Italia, di violenza sessuale (83% dei casi, pari a 822 vittime).  Poi ci sono i maltrattamenti in famiglia, anche questi in pericoloso aumento (160 casi in più rispetto al 2010).
Stando ai dati presentati dalle forze dell’ordine, elaborati in esclusiva per Terre des Hommes in occasione del lancio della sua nuova campagna «Indifesa» per la protezione e la tutela dei diritti delle bambine, anche il web è terreno fertile per i reati contri i minori: l’incremento maggiore dei reati si registra nella detenzione di materiale pornografico, con un aumento del + 363% rispetto al 2010, a danno di 74 minori, il 57% dei quali femmine.
LE BAMBINE SONO PIÙ ESPOSTE
Federica Giannotta, responsabile dei Diritti dei Bambini dell’associazione, parla di un inquietante «filo rosa» che collega i reati italiani contro i più piccoli: sono le bambine e le ragazzine quelle più esposte, quelle da proteggere maggiormente e da tutelare da adulti (spesso familiari) che si comportano come veri e propri ‘orchi’.
CONTRO TUTTE LE FORME DI DISCRIMINAZIONE
Contro questa forma odiosa di violenza e contro tutte le forme di discriminazione che colpiscono le piccole in ogni angolo del mondo (le cosiddette ‘spose bambine’ in Bangladesh, le ‘mamme bambine’ della Costa d’Avorio e le ‘bambine domestiche’ del Perù), Terre des Hommes lancia una campagna mirata: «Attraverso l’sms solidale 45501, attivo dal 2 fino al 21 ottobre saranno finanziati specifici progetti di assistenza e prevenzione degli abusi e discriminazioni di genere in Italia. Inoltre la campagna 'indifesa’ permetterà di sostenere alcuni progetti promossi dall’associazione per la prevenzione e contrasto di alcune tra le peggiori forme di discriminazione che colpiscono le bambine nel mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso