VISO 1 Ottobre Ott 2012 1246 01 ottobre 2012

Il siero della bellezza

Idrata, nutre, lifta. Grazie ai principi attivi è più efficace delle creme. E adatto alla pelle d'autunno.

  • ...
siero

Il siero è un prodotto da portare sempre nel beauty.

Getty Images/iStockphoto

Idratante, liftante, anti age. Ai sieri vengono richieste molte "mission", che spesso vengono portate a termine con risultati migliori rispetto ad altre tipologie di prodotti. Come mai? Lo abbiamo chiesto a Umberto Borellini, docente di cosmetologia all’Università di Pavia e Roma Tor Vergata, e direttore didattico delle scuole di estetica BSA di Lugano e MBA di Milano: «I sieri funzionano bene poiché hanno una concentrazione di principi attivi maggiore e più performante. Sono ricchi di vitamine, estratti vegetali concentrati, fattori idratanti, oligo-peptidi bio mimetici (tipo botox like), antiossidanti e molto altro, veicolati con texture vellutate che inizialmente danno una sensazione di immediata funzionalità, che poi si trasforma in un’avvolgente sensazione di completo confort. Di recente, poi, si è cominciato a fare uso di particolari eccipienti denominati ‘Soft Focus Effect’, costituiti da particolari polveri e da silici che agiscono sulla percezione visiva assorbendo i raggi luminosi per poi rifletterli in tutte le direzioni, in modo da rendere uniformi la texture e il colore della pelle».
PELLE NUTRITA
I sieri, dunque, sono utili per assicurare alla cute tutti i nutrienti di cui ha bisogno e per l’effetto lifting: rispetto a un tempo, quelli di oggi sono meno acquosi e più ricchi, quindi in grado di ‘tirare’ e rimodellare l’epidermide. Estremamente versatili, si possono usare da soli o sotto la crema, ogni giorno o per un periodo di tempo ridotto, come rimedio Sos quando la pelle ha bisogno di un surplus di nutrienti.
TEXTURE IDEALE PER L'AUTUNNO
Sono la texture ideale per l’autunno, leggeri e non unti, preparano la cute ad affrontare l’inverno perché reintregrano le sostanze perse durante l’estate con l’esposizione a sole, vento, salsedine. Il mix crema più emolienti, invece, potrà essere usato più avanti, anche sopra il siero, quando il termometro scenderà e l’epidermide richiederà cure meno light.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso