ACCESSORI 25 Settembre Set 2012 1305 25 settembre 2012

Questo non è un mocassino

Non sono le solite scarpe. Dal re Sole agli anni '80, il passato rivive grazie a dettagli e materiali.

  • ...
Jacobs shs F12 007

Marc Jacobs porta in passerella mocassini dal tacco largo in pelle di struzzo gialla con maxifibbia quadrata per un effetto totalmente rétro.

ARMANDO GRILLO/IMAXTREE.COM - ARMANDO GRILLO/IMAXTREE.COM

Nuovi esperimenti di stile provenienti direttamente dal passato (recente e remoto). No, non sono le solite scarpe. Dimenticate pump, stivali o ballerine. Quest'autunno i riflettori sono tutti puntati sui mocassini. Totalmente rinnovati, sono pronti a dettare il passo del trend con una cadenza ben precisa. Quella della nuova stagione. Che chiede scarpe sì comode e un po' maschili, ma che siano anche un omaggio alla femminilità (con tacchi e altezze più o meno stratosferiche) e allo stile rétro.
FIBBIE E DETTAGLI RICERCATI
I nuovi mocassini, sono simili alle scarpe di Re Sole, con fibbie scenografiche (o nappine) e dettagli ricercati che li rendono chic e irresistibili. L'ispirazione arriva direttamente dal '700 e dalla corte di Versailles (il passato remoto), attraversa gli anni '80 (passato recente) e quella voglia di loafer tornata di gran voga, per arrivare fino a oggi declinata in uno stile contemporaneo e più attuale che mai. Perfetti per il giorno e per il workwear più ricercato, i mocassini con il tacco si indossano fino a tarda notte per dare quel tocco sofisticato a ogni look.
DALLA PELLE ALLA VERNICE
Le declinazioni abbracciano una varietà di forme e materiali (dalla pelle alla vernice) così come di colori (dai monocromi nella nuance di stagione, il bordeaux, fino ai bi o tri-colore). In passerella è Marc Jacobs ad aprire la marcia, con le sue scarpe aristocratiche e preziose grazie a fibbie decorate di cristalli. Ma non è l'unico: da Ballin ai Fratelli Rossetti, le suggestioni per scegliere il vostro nuovo mocassino non mancano di certo. Per stare sempre un passo avanti, come si confà a un vero re.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso