SFILATE MILANO P/E 2013 24 Settembre Set 2012 1131 24 settembre 2012

Giorgio Armani, re del grigio

Eleganza e fluidità su tessuti italiani.

  • ...
Giorgio Armani Primavera Estate 2013 01 Main Image Defile

La sfilata di Giorgio Armani primavera/estate 2013.

Milano, 23 settembre. Leggerezza, fluidità ed eleganza sono le parole d’ordine della collezione primavera/estate 2013 firmata Giorgio Armani. Un trionfo di tessuti italiani, di sete e chiffon, che scivolano addosso nei morbidi pantaloni in raso, che arrivano appena sopra alla caviglia, o nelle bluse leggermente svasate. I giacchini sono corti, con tagli trasversali e inserti in pelle a squame. La palette di colori non smentisce l’amore di re Giorgio per il grigio, in tutte le sue sfumature, contaminato qua e là dal verde. Le tinte unite prevalgono su tutto e le poche fantasie sono delicate a geometrie che sfumano una dentro l’altra. Le gonne di voile sono estremamente lunghe e abbondanti, mentre i pantaloncini decisamente corti e arricchiti da eleganti fusciacche. Le bluse a canotta invece sono portate lunghe sino al ginocchio sopra ai pantaloni. Per la sera arrivano poi il blu e il nero, che solo Armani è capace di accostare con sapienza. La notte si riempie letteralmente di stelle, con completi e lunghi abiti tempestati di cristalli o tuniche dove le fantasie riprendono le costellazioni. Ai piedi, eccezion fatta per qualche sandalo gioiello, tutte stringate basse in vernice. In testa, i delicati copricapo rigorosamente abbinati all’outfit.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso