SFILATE MILANO P/E 2013 24 Settembre Set 2012 1117 24 settembre 2012

Ferragamo reinventa la tradizione

Una donna basic che non rinuncia a classe e comodità.

  • ...
Salvatore Ferragamo Primavera Estate 2013 06 Main Image Defile

La sfilata di Salvatore Ferragamo primavera/estate 2013.

Milano, 23 settembre. Salvatore Ferragamo propone una donna basic e raffinata, che non rinuncia a classe e comodità. Con questo spirito il direttore creativo Massimiliano Giornetti ha rivisitato i classici capospalla, mantenendo viva la tradizione della maison, dando però a trench e giacche tagli originali e asimmetrici, fatti di mostrine e sovrapposizioni. Le cinture poi, piene di maxi borchie, escono dai passanti per essere portate come fusciacche, annodate in modo casual. I colori sono neutri e vanno dal bianco al tortora, passando per il beige e il color fango. La pelle poi, secondo la tradizione del marchio, è immancabile, proposta qui di coccodrillo o di serpente, per i giubbini, i top sagomati e i tubini-origami. Pelle di coccodrillo anche per i lunghi stivali, che letteralmente fasciano il polpaccio sino al ginocchio, lasciando però scoperte le dita a mo’ di sandali alla schiava. Per la sera la pelle diventa lucida e si tinge di nero nei pantaloni a sigaretta o nelle minigonne, abbinati a canotte in oro, che danno un tocco assolutamente rock a questa collezione dai toni sobri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso