IN TIVÙ 17 Settembre Set 2012 1904 17 settembre 2012

Donald e Flavio, fascino d'impresa

Briatore è protagonista di The Apprentice, lo stesso ruolo interpretato da Trump nella versione Usa del reality.

  • ...
Briatore8

Colori sgargianti per Flavio Briatore, qui ritratto con la moglie Elisabetta Gregoraci.

Ci sono molti punti di contatto nelle storie, personali e professionali, di due imprenditori conosciuti sia nel mondo del business, che in quello del gossip. Flavio Briatore e Donald Trump sono entrambi due self-made men, multi milionari, sposati con donne giovani e belle.
MINIERA D'ORO IN FORMULA UNO
Briatore, piemontese, classe 1950, ha costruito la sua carriera sull’intuito nell’individuare i più promettenti piloti di Formula Uno. A lui si deve, per esempio, la scoperta del giovane Michael Schumacher. Sposato con la showgirl Elisabetta Gregoraci e padre di un figlio, Nathan Falco, vive tra Londra, Malindi in Kenya e il suo yacht Force Blue.
FIUTO PER GLI IMMOBILI
Trump, nato nel 1946 a New York, è entrato giovanissimo nel business immobiliare usando il proprio fiuto per acquistare terreni che avrebbero acquisito un enorme valore e rivenderli al miglior offerente. Oggi è l’amministratore delegato della Trump Organization, società immobiliare di lusso. Dopo due matrimoni, il primo con Ivana Trump da cui ha avuto tre figli e il secondo con Marla Maples, che lo ha reso padre di nuovo, ha sposato la modella Melania Knauss, madre di Baron, l’ultimo rampollo della dinastia.
BOSS IN UFFICIO E IN TV
Ad unire i due imprenditori, dal 18 settembre, anche la conduzione dello stesso reality show, The Apprentice, che dagli Stati Uniti sbarca in Italia, su Cielo. Protagonisti, un gruppo di giovani decisi a tutto pur di accaparrarsi un contratto a sei cifre per un ruolo di rilievo in una delle sue aziende. In un Paese in cui si discute sempre di più di meritocrazia, si preannuncia un successo, come lo è stato in America, dove ha viaggiato su medie di ascolti vicine ai 9 milioni a puntata. Merito del carisma di Trump, che con una punta di cattiveria ha sottoposto i candidati a prove di business sempre più dure.

Le pantofole, oggetto cult per Briatore.

STILE SFACCIATO E OGGETTI-FETICCIO
La vicinanza più interessante tra i due, tuttavia, è una personalissima idea dello stile e dell’eleganza, che entrambi interpretano in modo sfacciato e coraggioso. Pure troppo. Uno stile fatto, innanzitutto, di colori sgargianti, tessuti satinati, accostamenti azzardati e un oggetto-feticcio per ognuno. Per Flavio Briatore, si tratta delle pantofole. Come un dandy moderno, provocatore e incurante dei dettami della moda, le ha indossate nelle occasioni mondane, in assoluta scioltezza: dal red carpet del Festival del Cinema di Venezia, all’inaugurazione del Billionaire, il locale notturno più famoso (e costoso) d’Italia di cui era proprietario in Costa Smeralda, sino a sfoggiare una versione con tanto di iniziali ricamate a mano: il giorno del suo matrimonio. Trump invece, raramente comparso in pubblico senza il tradizionale completo giacca e pantaloni blu, si è fatto notare per la scelta di cravatte dal sapore eighties, con colori che spaziano dal fucsia, al rosa confetto, al rosso acceso. Rigorosamente di seta lucida, si fanno notare.

Il colore della cravatta caraterizza lo stile di Donald Trump.

UN PANTONE NO LIMITS
Sia Trump che Briatore sembrano ignorare che ci sono tinte poco indicate ai signori. Specie se non più ragazzini e con una certa posizione. Il magnate americano ha la pericolosa abitudine di abbinare le cravatte a camicie di una tinta più chiara, anche queste satinate. Con un rischioso effetto ton-sur-ton.  In quanto a intraprendenza nell’uso dei colori, Briatore non è da meno. Memorabili le foto di lui in camicia fucsia, o effetto lavaggio in candeggina con sfumature dal bordeaux al marrone, al nero. E quando lo si vede in giacca e cravatta, si tratta sempre di un completo di alta sartoria di seta lucidissima. E anche in acqua, l'ex manager di F1 riesce a far parlare di sè e del suo look: memorabile il perizoma nero con cui è stato immortalato dai paparazzi. Di immagini in costume di Trump, invece, non ce ne sono. In compenso, Donald si è trovato nell’occhio del ciclone proprio per via di un costume da bagno rosa, da uomo, disegnato da uno dei concorrenti gay di The Apprentice, e da Trump definito “inaccettabile” (sic!).
MODERNI SANSONE
Ultimo elemento di contatto tra i due, il rapporto con i capelli. Non sempre idilliaco. Di Trump si mormora da tempo che indossi un parrucchino.  Briatore, invece, ha optato per il brizzolato sempre più bianco, con un retrogusto selvaggio. Per chi non ha tempo da perdere. Come i veri imprenditori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso