STUDIO CANADESE 4 Settembre Set 2012 1822 04 settembre 2012

Quando la fede vacilla

Pensare in modo analitico rende scettici anche i più credenti.

  • ...
donna_dubbiosa

Pensare in modo analitico ci rende più scettici davanti a fede e credenze soprannaturali.

Getty Images - (c) Stockbyte

Pensare in modo analitico indebolisce la fede, e le credenze soprannaturali. È la conclusione di uno studio pubblicato sulla rivista Science. Nello studio dell’University of British Columbia del Canada è stato chiesto a 148 adulti, valutati online, e a 93 studenti di esprimere la propria fede in Dio e in altre entità sovrannaturali: dopo alcune settimane di esercizi di pensiero analitico, anche i più credenti sembravano avere qualche dubbio quando gli è stato chiesto di tornare sull’argomento. Come dire che esercitare il cervello a pensare in maniera analitica, possa aiutare a renderci scettici, o dubbiosi. L'opinione della Chiesa a riguardo è ovviamente diversa. Benedetto XVI, intervenuto ai primi di maggio all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, in occasione del 50esimo anniversario di istituzione della Facoltà di Medicina del 'Gemelli', aveva sottolineato che: «Scienza e fede hanno una reciprocità feconda, quasi una complementare esigenza dell'intelligenza del reale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso