A TAVOLA 23 Gennaio Gen 2013 1247 23 gennaio 2013

La remise en forme inizia in cucina

Prodotti di stagione e senza grassi. Che non devono mancare. Per un 2013 a tutta energia.

  • ...
121202008

Per tornare in forma a gennaio si parte da alcuni alimenti di stagione ricchi di energia e poveri di grassi. (Thinkstock)

Getty Images/iStockphoto

January blues, le «tristezze di gennaio», così le chiamano gli inglesi. Si tratta di una sindrome che - complice il tempo freddo, l'assenza di sole e i bagordi delle feste - ci lascia angosciati e sovrappeso. Dopo aver stilato la lista dei buoni propositi ci mettiamo a dieta (o almeno cerchiamo di farlo). Quindi come sfuggire alla spirale depressiva che ci attanaglia nel rigido inverno 2013? LetteraDonna.it vi consiglia i cinque alimenti che non devono mancare nelle vostre cucine in questo periodo. Sono tutti prodotti di stagione, senza grassi, poveri di calorie e ricchi di vitamina C. Per fare il pieno di energie e aspettare la primavera con ottimismo.
CAROTE PER LA VISTA
Le carote fanno bene alla vista: quante volte abbiamo sentito questa frase? C'è un fondo di verità, perché contengono più del 400 % della quantità giornaliera raccomandata di vitamina A, che partecipa alla corretta umidificazione degli occhi. Inoltre, grazie al loro gusto dolce, possono sostituire gli spuntini nemici della linea. Da gustare crude, nel minestrone o grigliate.
CAVOLETTI PER LA LINEA
Anche se non sono sempre amati dai palati più delicati a causa del loro gusto deciso, sono un alimento preziosissimo per la salute e la linea. Fanno parte della famiglia delle crocifere (sono «cugini» di broccoli e cavolfiori), che è ben nota per i suoi poteri antinfiammatori e antitumorali. I cavoletti sono ricchi di potassio, fibre, ferro, vitamine A e C, e contengono pochissime calorie. Lessandoli perdono molte delle loro sostanze nutritive; meglio saltarli in padella con un filo d'olio.
CLEMENTINE PER L'ENERGIA
Uno solo di questi agrumi contiene il 60% della quantità giornaliera raccomandata di vitamina C. Per godere al meglio delle loro proprietà, si possono mangiare così come sono per uno spuntino rompidigiuno, oppure aggiungerli all'insalata: il ferro delle verdure a foglia verde si assorbe più facilmente quando è unito alla vitamina C.
PASTINACA, RICCA DI FIBRE
Molto amata in Salento, questa radice, parente della carota, è ricca di fibre, potassio e vitamina C. Con il suo sapore dolce, è perfetta nelle zuppe o negli stufati. Ma si può utilizzare anche per preparare un purè dall'apporto calorico più «clemente».
POMPELMO, ALLEATO PER LA DIETA
Che sia una miniera di vitamina C, si sa. Ma il pompelmo è anche ricco di fibre, regola il colesterolo ed è un ottimo alleato di chi è a dieta: uno studio del 2006 sull'obesità ha dimostrato che, mangiandone una metà prima dei pasti, si perde più peso. È composto al 90 % di acqua, ed è perfetto quindi contro la ritenzione idrica. La varietà rossa, poi, contiene licopene, un antiossidante naturale che protegge dai raggi UV. Si può mangiare così com'è oppure aggiunto all'insalata. Spremuto con cannella e miele aiuta a combattere il freddo invernale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso