VIP FOLIES 19 Novembre Nov 2012 1619 19 novembre 2012

L'ossessione dieta delle star

C'è chi si butta sulle proteine, chi brucia grassi con aceto di mele. E chi non mangia. Per il copione.

  • ...
piatto_vuoto

Per mantenersi in forma, Jennifer Aniston ha optato per una dieta proteica.

Frederick M. Brown - 2012 Getty Images

Esigenze di copione, red carpet, photocall, tabloid pronti a stroncarle al primo filo di cellulite. Ecco perché le celebrity, anche se meravigliose, tirano la cinghia e si mettono a dieta. E se uno stile alimentare sano e un po’ di sport sono alleati fondamentali di ogni star che si rispetti (e non solo), in alcuni casi solo una dieta da fame e un allenamento intensivo le rendono in grado di sostenere ruoli che richiedono la leggerezza di una silfide.
A CIASCUNO LA SUA DIETA
Ogni vip ha le proprie convinzioni in tema di linea. Madonna da anni ha scelto l’alimentazione macrobiotica, Jessica Biel adotta lo stratagemma di mangiare solo mezze porzioni, la top model Claudia Schiffer ha abolito gli alcolici. La pop star Rihanna, invece, rifugge i carboidrati e fa il pieno di pesce, frutta, verdura e bianco d’uovo, mentre la cantante Fergie si scola bicchierini di aceto di mele, convinta che bruci i grassi.
LA ANISTON E LE DIETE PROTEICHE
Jennifer Aniston è famosa per essere tra le prime celebrity ad aver sperimentato le svariate diete proteiche: dalla Atkins alla Zona. Ora è meno rigorosa e ogni tanto si concede una cena messicana. Normalmente, però, sceglie salmone, lenticchie, verdure a foglia verde e assume olio di pesce per il cuore. Inoltre, fa cardiofitness tutti i giorni, per 40 minuti, abbinato a una sessione di yoga o di pilates.

Per l'invidiabile linea esibita durante la Royal wedding, Kate Middleton si è affidata alla (da molti contestata) dieta Dukan.

CARL DE SOUZA - 2011 AFP

DUKAN, SÌ O NO?
A proposito di diete proteiche, è stata Kate Middleton, con la sua linea alleggerita in occasione delle nozze con il principe William, a lanciare la celebre Dukan. In tanti l’hanno seguita, facendo la fortuna del medico francese, che è stato recentemente radiato dall’ordine. Il regime Dukan è iperproteico e sicuramente funziona, ma può creare scompensi ormonali e affaticare i reni e per questo i nutrizionisti di tutto il mondo lo sconsigliano. Alla Dukan, invece, Sharon Stone preferisce un regime che evita i picchi glicemici, la cosiddetta IG Diet, inventata dal medico canadese Rick Gallop.
MA C’È CHI DICE NO
Amanda Seyfried, giovane protagonista di Mamma Mia! e Chloé, per mantenere la silhouette segue una “dieta terribile” a base di soli cibi crudi, abbinata all’esercizio fisico: «Se non andassi a correre e non mi allenassi non sarei certamente così magra», ha raccontato alla rivista Esquire, «ma devo restare in forma, perché sono un’attrice. È assurdo ed è un circolo vizioso, ma non otterrei nessuna parte altrimenti». Di tutt’altra opinione è Jennifer Lawrence, protagonista di Hunger Games, che viene additata come “morbida”: «Per i canoni di Hollywood sono obesa», ha dichiarato non troppo tempo fa a Elle America. Anche Kate Winslet, attrice britannica conosciuta in gioventù per le sue forme generose, è contraria alla cultura della magrezza a tutti i costi. Adesso sfoggia una linea invidiabile, frutto di una maggior consapevolezza verso il cibo: «Non credo nel culto della magrezza, ma faccio attenzione a ciò che mangio e certamente non mi ingozzo di biscotti al cioccolato. Non vado in palestra spesso, non ne ho il tempo, ma pratico Pilates per almeno 20 minuti al giorno, in casa, seguendo gli esercizi di un dvd».
SE IL CINEMA CHIAMA
A volte, se non bastasse la pressione dello show biz, è il copione a chiedere uno sforzo in più agli attori. Natalie Portman per essere una ballerina credibile ne Il Cigno Nero ha passato un anno di interminabili sessioni di danza sulle scarpette da ballo e vivendo di aria. Christian Bale per il film L’uomo senza sonno perse 28 chili, riducendosi pelle e ossa. E ancora: Scarlett Johansson, per interpretare la vedova nera in Iron Man prima e negli Avengers subito dopo, si allenava quotidianamente con un personal trainer e mangiava crusca d’avena, frutta fresca, verdura, insalate e proteine. L’ultima vittima hollywoodiana della dieta per esigenze di copione è Anne Hathaway. La bella protagonista de Il diavolo veste Prada ha indossato il panni di Selina Kyle, alias Catwoman, nell’ultimo episodio della trilogia di Batman, firmata da Christopher Nolan. Per entrare nella tutina nera attillata e muoversi con l’agilità di un felino ha dovuto sudare sette camicie. Ma è per il film successivo, Les Miserables, in uscita nel 2013, che la Hathaway ha dovuto dimagrire ancora: di ben 11 chili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso